Riviere di Liguria in aiuto delle imprese colpite dal crollo di Ponte Morandi

Nella foto: Luciano Pasquale, presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria

Anche la Camera di commercio Riviere di Liguria si mette a disposizione delle imprese che hanno subito danni a seguito del crollo del Ponte Morandi avvenuto il 14 agosto scorso.

Clicca l'offerta!

Per tutti gli ordini superiori a 60€, ricevi una pochette rosa in similpelle in omaggio - SOLO ONLINE (offerta valida fino al 14/11/2019)

“A seguito del coordinamento fra istituzioni e associazioni per le aziende danneggiate, la Camera di commercio Riviere di Liguria ha attivato, da inizio settembre, un servizio informativo a disposizione delle imprese di Imperia, La Spezia e Savona che hanno subito danni, diretti ed indiretti, causati dal crollo del ponte”, spiega il presidente dell’ente camerale, Luciano Pasquale.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Il 1° ottobre scade infatti il termine per la presentazione da parte delle imprese del modello AE per la segnalazione dei danni subiti. Per informazioni è possibile rivolgersi ai seguenti recapiti telefonici della Camera di Commercio: sede di Imperia: 0183/793225 – 0183/793288; sede di Savona: 019/8314249; sede della Spezia: 0187/728300 – 0187/728301 oppure via email all’indirizzo servizialleimprese@rivlig.camcom.it.

“È importante che le imprese segnalino entro il 1° ottobre i danni subiti, per non correre il rischio di essere escluse dagli indennizzi. A questo fine, sarà fondamentale anche l’azione delle associazioni di categoria”, aggiunge il presidente Pasquale.

Più precisamente, le imprese potranno denunciare:

  • danni a beni immobili, fabbricati (compresi impianti fissi);
  • danni a macchinari, attrezzature, veicoli, arredi (specificare tipo di danno);
  • danni a prodotti finiti, semilavorati, materie prime, scorte (specificare tipo di danno);
  • spese tecniche;
  • danni correlati all’interruzione dell’attività (mancato guadagno, oneri aggiuntivi per il personale, oneri aggiuntivi aziendali, altri oneri aggiuntivi);
  • danni indiretti subiti dalle attività economiche che non hanno interrotto l’attività (mancato guadagno, oneri aggiuntivi per il personale, oneri aggiuntivi aziendali, altri oneri aggiuntivi).

Tutta la normativa e la modulistica sono reperibili sul sito della Regione Liguria.

Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo: