Commemorazione vittime crollo del ponte Morandi

Genova. A un mese esatto dal crollo del ponte Morandi di Genova, i Comuni liguri si sono fermati oggi per ricordare le 43 persone che hanno perso la vita, la paura vissuta quel 14 agosto e per ritrovare insieme la speranza nel futuro.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Esprimendo vicinanza e solidarietà alle famiglie delle vittime, i Sindaci liguri auspicano che l’autorità giudiziaria compia il proprio lavoro, individuando le responsabilità che, come ha detto il capo dello Stato Sergio Mattarella, richiede «l’impegno di un accertamento rigoroso e sollecito».

Clicca le offerte

Speciale tesori Nascosti. Non pensavi di trovarlo su Amazon? Offerte imperdibili: scoprite marchi e prodotti di qualità a prezzi ottimi (valido fino al 12 novembre 2019)

La tragedia causata dal crollo del ponte Morandi è stata una ferita grande per noi liguri e per il nostro territorio – afferma ANCI Liguria in una nota, con il vicepresidente Fabio Natta,  delegato Unione Province d’Italia: “Oggi Genova si è fermata, ma insieme ad essa si è fermata idealmente la Liguria intera, nel ricordo di quello che è stato, e con un pensiero rivolto al domani. C’è da costruire un futuro più vicino alle esigenze degli enti locali e con essi delle comunità che rappresentano. I segnali dati da Comune di Genova, Città Metropolitana e Regione Liguria sono stati di esempio, e le azioni messe in campo per fronteggiare i danni del crollo concrete e responsabili. Il comportamento dei cittadini parimenti responsabile e fortemente generoso. Ben venga oggi l’importante strumento costituito dalla decretazione d’urgenza, che sarà tanto più efficace quanto più condivisa e in grado di interpretare i bisogni reali del territorio”, conclude Natta.

Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo: