Uno studio aggiornato sugli Agostiniani a Savona

Savona. In attesa del convegno del 29 settembre prossimo che sarà dedicato al complesso di Sant’Agostino di Savona, e delle prime visite pubbliche alla metà di ottobre, curate dal Fai-Sezione di Savona, Alessio Rògano propone un inedito agile studio sugli Agostiniani a Savona.

“Una presenza importante per la città”, piega la Società Savonese di Storia Patria, “perché, tra l’altro, sono due i monumenti architettonici medievali-rinascimentali ancora esistenti ed a loro riconducibili – l’altro è la chiesa di Nostra Signora della Consolazione-Santa Rita – e che nel nostro convento del Monticello fu impiantata la tipografia in cui si stamparono i primi preziosissimi libri savonesi, a partire dal 1474”.

Il testo è stato redatto sulla base della più aggiornata bibliografia oggi esistente, assicurando così le basi per il migliore approccio al monumento di cui la città di Savona si sta “riappropriando”, dopo la chiusura del carcere cittadino, avvenuta nel 2016. Una versione integrale in pdf è scaricabile cliccando QUESTO collegamento.