Crollo ponte, Pastorino (Possibile): “Toninelli dimentica Genova, nessun cenno alle legge speciale”

“Dagli omissis sulle concessioni siamo passati agli omissis sui progetti per Genova” sostiene il deputato genovese di Possibile, Luca Pastorino: “Le parole del ministro Toninelli in Parlamento sono state un lungo spot contro la società Autostrade e un’invettiva nei confronti dei precedenti governi. Una relazione perfetta per diventare un post sul blog di Grillo. Ma la città di Genova, tragicamente colpita dal crollo del ponte Morandi, è stata citata giusto per elencare i fatti avvenuti. Nessun riferimento è arrivato sulla legge speciale che ho chiesto fin dalla mattina del 15 agosto, nessun cenno ai problemi delle oltre 230 imprese ferme per inagibilità dell’area e nessun cenno alla ricostruzione”.

RobertoMichels

“Il governo – aggiunge Pastorino – sembra voler continuare in questo corpo a corpo con la società Autostrade. Un ennesimo strumento di comunicazione. Ma così si perde di vista la priorità, che resta quella di aiutare Genova: dare risorse e sostegno affinché la città salvaguardi la propria economia e torni al più presto ad avere una viabilità degna di essere chiamata tale. Dopo questa relazione, non posso che esprimere tutta la mia preoccupazione sulle intenzioni di questo governo”.

Ultima revisione articolo: