“Sabor de Cuba” alle Fornaci di Savona

Il Circolo di Savona dell’Associazione Nazionale Italia-Cuba organizza anche quest’anno la tradizionale Festa di Circolo “Sabor de Cuba”, dal 23 al 26 agosto, presso i locali della sua sede, S.M.S. Fornaci di Savona Corso Vittorio Veneto 73r.

RobertoMichels

Durante le serate di festa saranno serviti alcuni piatti tipici della cucina cubana e cocktails ma non solo, anticipano gli organizzatori: «Questa sarà, infatti, occasione per poter avere informazioni sia sulla realtà cubana sia sulla nostra Associazione e i progetti di aiuto che sosteniamo; inoltre non mancheranno le iniziative musicali con gli spettacoli di musica con dj cubano. Naturalmente, come tutte le altre iniziative che il nostro Circolo ha organizzato e che continua a sviluppare sul territorio di Savona, l’incasso derivante dai piatti cubani e dai cocktails sarà destinato ad importanti progetti di solidarietà internazionale con Cuba, a Bayamo nella Provincia del Granma. Nonostante ciò che viene trasmesso dai mezzi di comunicazione, infatti, il “bloqueo” nord-americano su Cuba è ancora attivo e continua a determinare importanti danni sul piano dello sviluppo economico dell’isola; ma, nonostante queste difficoltà, Cuba ha saputo costruire un sistema di assistenza e di tutele al cui centro è posizionato l’essere umano con le sue necessità ed i sui bisogni e, cosa anch’essa importante, l’ambiente, che lo circonda e con il quale è in stretta e costante relazione».

«Il successo internazionale del modello di solidarietà proposto da Cuba e portato avanti dai valori della sua Rivoluzione è riscontrabile nella cooperazione, soprattutto in ambito medico e scolastico, con moltissimi altri paesi del Centro-America e dell’Africa. Anche per questi motivi la nostra Associazione continua a difendere Cuba e tutte le sue conquiste sociali. Negli ultimi anni diverse cose sono cambiate a Cuba, e non potrebbe essere diversamente; ciò che non è cambiato è l’adesione ai principi della Rivoluzione e alla difesa dei diritti di tutti gli esseri umani. Per questo motivo la nostra Associazione continua nel suo lavoro di sostegno e di aiuto internazionale.»

Ultima revisione articolo: