Albenga sarà jazz: in piazza San Michele l’Albenga Jazz Festival 2018

Albenga. Tutto pronto per l’Albenga Jazz Festival 2018, organizzato dall’associazione culturale Le Rapalline in Jazz, presieduta da Andrea Anfossi, con il patrocinio del Comune di Albenga e il contributo della Fondazione Oddi e dell’associazione Tra Le Torri. Ci saranno due concerti, sempre ad Albenga, in piazza San Michele, ore 21.30 (ingresso libero). Nel primo concerto, martedì 21 agosto, Claudio Chiara with String Quartet & Rhythm. Nel secondo concerto, mercoledì 22 agosto, Rachel Gould-Luigi Tessarollo Trio.

RobertoMichels

Ecco le serate nel dettaglio. Il 21 agosto suoneranno Claudio Chiara sax contralto, Umberto Fantini primo violino, Alice Costamagna secondo violino, Maurizio Redegoso Kharitian viola, Giuseppe Massaria violoncello, Gianluca Tagliazucchi pianoforte, Aldo Zunino contrabbasso, Enzo Zirilli batteria. Progetto musicale di Claudio Chiara che, oltre al sax alto solista e alla sezione ritmica, include strumenti inconsueti per il jazz, anche se in passato quasi tutti i grandi musicisti di jazz, da Charlie Parker a Clifford Brown, si sono cimentati con questo tipo di organico: la sezione di archi.

Il repertorio di questo ensemble tratta composizioni originali di Claudio Chiara e brani del repertorio jazzistico e latino americano di compositori famosi come Thad Jones, Jerry Fielding, Quincy Jones, Edu Lobo. Gli arrangiamenti musicali sono di Claudio Chiara e, data la scelta di includere un quartetto d’archi nell’organico di questa formazione, adottano uno stile morbido che riscopre il contenuto melodico del jazz, prediligendo una dimensione più rilassata della sezione ritmica. L’obiettivo è creare una musica il cui suono si avvicini a quello delle big band del passato. In questo progetto musicale si privilegiano i tempi ed i registri medi, creando atmosfere a volte molto rarefatte: il quartetto d’archi, con le sue armonie boppistiche e il suo contrappunto svolge una funzione di collante nell’ambito dell’ensemble, mentre la sezione ritmica costruisce tappeti morbidi per le improvvisazioni del solista il quale, a sua volta, sembra volere “discutere” in maniera pacata intorno ad un argomento interessante.

Il 22 agosto si esibiranno Rachel Gould voce, Luigi Tessarollo chitarra e Aldo Zunino contrabbasso. Rachel Gould è identificata all’unanimità da musicisti e intenditori fra le cantanti più sensibili e originali in attività oggi, una delle voci più autentiche della scena jazz. Vanta una brillante carriera internazionale a fianco di artisti leggendari e a confema di questo basti segnalare i dischi con Chet Baker, Woody Herman e Dave Liebman. La sua lunga e corposa attività concertistica la vede protagonista in prestigiose rassegne internazionali e jazz festival di tutto il mondo, sovente affiancata da Luigi Tessarollo, riconosciuto dalla critica come una delle figure più interessanti, esperte e complete della chitarra jazz in Italia. I due musicisti si esibiscono insieme da più di quindici anni. Completa il trio il solido e swingante Aldo Zunino al contrabbasso, tra i massimi esponenti di questo strumento in ambito jazzistico italiano e che vanta prestigiose collaborazioni con musicisti di fama internazionale.

Ultima revisione articolo: