Andora, al campo solare “strategie contro l’isolamento da videogioco e social”

Andora. Insegnare ai bambini «a fare gruppo, nell’epoca dei video giochi e dei social che isolano nelle loro stanze anche i più piccoli. È uno degli obiettivi proposti dal progetto didattico del Campo Solare di Andora i cui bambini hanno avuto anche la possibilità di aver a disposizione per una mattinata tutto il luna park.  Un’opportunità offerta dai giostrai in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Andora. I bambini hanno potuto così provare tutte le attrazione del grande e storico  luogo d’intrattenimento. Si è trattato di una sorpresa fra le numerose attività ludiche e didattiche realizzate nel corso dell’estate con l’obiettivo anche di far apprezzare  ai bambini il gioco condiviso in un’epoca che li polarizza su video giochi e social ed in cui solo pochi possono ancora giocare nei cortili e ai giardini come un tempo».

“Lontano da videogiochi, televisione e telefonini ai bambini vengono proposte attività che facciano conoscere modalità di gioco condiviso e di gruppo – spiega l’Assessore Patrizia Lanfredi – Sono coinvolti in giochi di squadra, laboratori di animazione teatrale, di danza e di musica. I bambini hanno vissuto un loro campionato del mondo di calcio, le loro olimpiadi, ma potranno anche scoprire le bellezze del territorio attraverso una caccia al tesoro a Colla Micheri, una mini rievocazione storica al Castello o la riproposizione teatrale di alcune leggende locali. Inoltre, da anni, il campo coinvolge i bambini nella costruzione dei giochi di un tempo, in progetti  contro il bullismo e laboratori in lingua inglese. Tutto in un clima di gioco che vuole valorizzare il gruppo e che rende più gradevoli anche i momenti  dedicati ai compiti delle vacanze”.

Il campo solare di Andora ospita ad ogni turno una quarantina di bambini di età compresa fra i 3 e i 12 anni a cui si propongono attività differenziate. Fra le iniziative più attese, La “Notte in tenda” con preparazione pomeridiana del campo base, cena insieme e pernotto in tenda, ma anche la due giorni nel Rifugio di Montagna, riservata ai più grandicelli. Ogni turno si chiude con lo Show Finale dove i bambini propongono ai famigliari uno spettacolo di balli, canti e scenette che illustrano i temi del Campo solare.