La musica popolare del futuro: prima assoluta del Premio Loano Giovani

Si chiuderà venerdì 27 luglio, con la prima assoluta del Premio Loano Giovani, la quattordicesima edizione del Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana.

promozione tennis sport
Clicca l'offerta

Promozione. 20% di sconto sui prodotti Asics. Valido solo per gli aritcoli inclusi nella categoria speciale. Non cumulabile con altri sconti. Utilizza online questo codice sconto: 20ASICS

Fortemente voluto dalla nuova direzione artistica per valorizzare il lavoro delle nuove generazioni alle prese con la musica di tradizione il Premio Loano Giovani 2017 è stato assegnato dalla giuria di giornalisti specializzati al gruppo Lame da Barba per l’album La muta vita. Il gruppo bolognese suonerà alle ore 21.30, sul palco dello Spazio Culturale Orto Maccagli, sul lungomare.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

La proposta delle Lame da Barba parte dalla tradizione della barberia, in passato vera scuola di musica popolare, e la rilegge in una chiave mediterranea, mescolando i valzer popolari alla musica balcanica, la tarantella alla tradizione turca. Le Lame da Barba mantengono salde le radici nel Mediterraneo, cercando spunti in ogni dove per creare qualcosa di nuovo che porti con sé un sapore antico. Da Bologna si muovono per l’Italia, trovandosi a proprio agio tra le strade e i borghi, là dove la musica nasce e vive.

Il gruppo è composto da Francesco Paolino, mandolino, chitarra e mandola; Alessandro Predasso, mandolino, chitarra, mandola; Stefania Megale, sassofoni, clarinetto; Giuseppe “Pippi” Dimonte, contrabbasso; Alberto Mammolino, percussioni.

La serata proseguirà con la festa da ballo che vedrà protagonisti i Saber Système, autori di uno dei dischi di debutto più interessanti della passata stagione. La musica dei giovanissimi cuneesi (tutti under 20) mescola con originalità la tradizione occitana con ritmi africani ed elettronica, per una nuova musica da ballare, a metà tra la discoteca e la festa popolare.

Figli d’arte di Gai Saber – tra i gruppi che negli scorsi decenni per primi hanno mescolato la musica delle valli occitane con l’elettronica – sono sette ragazzi della provincia di Cuneo, che suonano gli strumenti della tradizione occitana mescolandoli con l’elettronica di oggi, scrivendo canzoni in francese, spagnolo, occitano, italiano e dioulà, lingua della Costa d’Avorio. Il loro primo disco Nuevo Mundo, prodotto da Alex Rapa dei Gai Saber, ha convinto la critica di tutta Italia, e i loro video hanno ottenuto migliaia di visualizzazioni su YouTube: una bella storia di come le tradizioni passano di padre in figlio, aggiornandosi e raccontando il mondo contemporaneo.

Saber Système è composto da Maddalena Giuso, flauto e voce; Beatrice Conta, piano e tastiere; Fatima Camara, voce; Maria Vittoria Giraudo, chitarra; Antonio Rapa, voce e organetto; Linda Oggero, batteria; Anna Cavallera, flauto, voce e chitarra; Leila Oggero, voce.

Il Premio Città di Loano è organizzato dall’Associazione Compagnia dei Curiosi in collaborazione con l’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano, con il contributo della Fondazione A. De Mari e con il patrocinio della Regione Liguria e dell’ANCI.

La direzione artistica è a cura di Jacopo Tomatis, con la collaborazione di Ciro De Rosa, Enrico de Angelis e Annalisa Scarsellini.

Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo: