Savona, ultimo appuntamento dei “Giovedì in musica”

Savona saluta  le notti bianche di luglio con un omaggio a Vasco Rossi e con i laboratori dell’Università degli Studi di Genova. Negozi, musei e locali aperti tutta la sera con musica e intrattenimento.

Per questo giovedì 26 luglio, in programma una serata all’insegna della grande musica italiana con “Siamo Solo Noi”, cover band dell’artista che ha segnato un’intera stagione della musica rock: Vasco Rossi. “Siamo Solo Noi” nasce nel 2005 da un progetto di musicisti amanti del genere rock. Il vasto repertorio spazia dalla celeberrima “Albachiara” a “Vita Spericolata”, fino alla più recente “Eh già”. Una scaletta completa, che propone canzoni romantiche seguite da brani più ritmati e sanguigni, in perfetto stile Vasco nazionale.

Giovedì 26 luglio è anche “Univercity incontra Savona”. Nell’ambito delle notti bianche, l’Università di Genova presenta laboratori scientifici dedicati a grandi e piccini nei quali poter sperimentare alcune delle numerose attività di ricerca condotte nell’ateneo genovese.
Nel corso della serata, in piazza Duomo verrà proiettato un video sul cambiamento climatico e sulle azioni di adattamento del progetto Adapt a cura di CIMA Fountation.

Di seguito laboratori e protagonisti del giovedì “Univercity incontra Savona”:
Domenico Sguerso – Visione 3D e rilievo per via fotogrammetrica;
Carlo Cravero – Realtà virtuale e simulazioni CFD;
Antonella Bonfà – I corsi di laurea dell’Università di Genova e gli strumenti per la scelta;
Sandro Zappatore  L’osservazione del cielo in collaborazione con Gruppo Astrofili Savonesi;
Bolivie Wakam – Strumenti di produzione di energia elettrica ed acqua potabile per un villaggio del Camerun e riduzione delle bottigliette di plastica.

“La presenza dell’Università di Genova alla manifestazione organizzata dal Comune di Savona mette in evidenza il legame tra le due istituzioni. Un legame quotidiano, legato alla didattica e alla ricerca nel Campus; un legame più sporadico, ma altrettanto solido, legato alla divulgazione scientifica con i nostri ‘laboratori da strada’, che rappresenteranno una piccola parte delle nostre attività”, spiega Paolo Comanducci Rettore dell’Università degli Studi di Genova.

Ultima data anche per “Campanassa, itinerari sotto le stelle tra storia e musica” con il concerto “Folk, old blues and mouth organ” di Matteo Pulin Profetto (armonica a bocca, voce) e Giorgio Profetto (chitarra, voce), a cura dell’associazione “A Campanassa”, in collaborazione con il Comune di Savona e con il supporto degli sponsor Rotary Club di Savona, Azimut Wealth Menagement, Farmacia Saettone, Commercialisti Associati e Zurich.  La Campanassa è visitabile previa prenotazione dalle 20 alle 22 per gruppi di 15 persone.

Come ogni anno, i “Giovedì in Musica” puntano i riflettori sulla valorizzazione artistica di musei, monumenti e luoghi simbolo della città con il Museo d’Arte di Palazzo Gavotti e la Cappella Sistina che resteranno aperti dalle 20.30 alle 23.30 con ingresso gratuito grazie all’attività dei volontari.

Così il Sindaco di Savona Ilaria Caprioglio: “Le serate di luglio sono il frutto di un importante lavoro di squadra tra uffici, assessori, associazioni e privati. Da due anni l’Amministrazione si impegna a far collaborare le diverse realtà cittadine con il dialogo, in un’ottica di continuo miglioramento. Il risultato di questa edizione è più che soddisfacente. Ringrazio gli Assessori Maria Zunato e Maurizio Scaramuzza, Marta Sperati e gli uffici, Fabio Rinaudo dell’associazione Corelli, l’associazione ‘Giovani per la Scienza’ e la professoressa responsabile Bianca Ferraris, il presidente dell’associazione “A Campanassa’ Dante Mirenghi, AsCom, Confcommercio, i volontari dell’associazione ‘Amici del Patrimonio Ecclesiastico’ e tutti coloro che hanno partecipato alle notti bianche 2018”.