Novità per i parcheggi di Borghetto Santo Spirito

Borghetto Santo Spirito. È stato attivato, e sarà fruibile nei prossimi giorni, un abbonamento mensile per i parcheggi blu a pagamento posti nelle immediate vicinanze del centro storico, la zona del paese che storicamente ha sempre patito più di altre della carenza di posteggi. L’area non solo è completamente pedonalizzata ma non vi sono al suo interno ne parcheggi pubblici ne posti auto privati e/o garage-box.

Pertanto per coloro che ne hanno titolo sarà possibile utilizzare l’abbonamento nelle seguenti aree di parcheggio: Piazza Caduti sul Lavoro, Piazza Libertà, Piazza Indipendenza, Via Mazzini, Via Einaudi, Piazza della Pace, Via Michelangelo e Piazza Profughi Istriano Dalmati.

Il costo sarà di € 20 mensili e potranno usufruirne tutti i residenti, i titolari e i dipendenti delle attività commerciali site nel centro storico e zone limitrofe.

Dopo aver realizzato 45 nuovi posti auto, gratuiti e fruibili anche nei giorni di mercato, in Piazza Fermi, sono stati recentemente realizzati alcuni parcheggi, sempre gratuiti, nel piazzale delle Ex Scuole Fasce e alcuni parcheggi per moto e scooter in vari punti del paese. Nei prossimi giorni verranno realizzati alcuni interventi in Largo Govi, nelle vicinanze della Caserma dei Carabinieri, alla piazza del mercato settimanale e del Palazzetto dello sport, al fine di contrastare l’annoso problema della sosta non regolamentata di alcune tipologie di veicoli ma non solo.

Prossimamente, nella zona di levante del paese, verrà realizzata un’altra area di parcheggio gratuita.

“Abbiamo ottenuto, con la possibilità di un abbonamento mensile per i parcheggi blu a pagamento posti nelle immediate vicinanze del centro cittadino, un ottimo risultato che pochi speravano viste le caratteristiche del bando di gara effettuato prima del nostro insediamento” – afferma il sindaco Giancarlo Canepa: “Questo conferma l’impegno ed il costante lavoro dell’Amministrazione in materia di viabilità e parcheggi al fine di diminuire le problematiche degli automobilisti, siano essi cittadini residenti o turisti”.