Loano non solo mare, gita alla Colla Bassa dell’Antoroto

Proseguono le escursioni di “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. La destinazione della prossima gita, in programma giovedì 5 luglio, sarà la Colla Bassa dell’Antoroto.

I partecipanti si ritroveranno alle 7.30 in piazza Valerga. Da qui si avvieranno in auto verso Ceriale e, percorrendo la Via Romana, supereranno Cisano, Zuccarello, Erli ed il Colle di San Bernardo. Dal Colle si scende verso Garessio e poi verso Ormea, da dove si raggiungerà Valdinferno. Qui si lasceranno le auto e inizierà la gita a piedi.
Da Valdinferno (a 1.205 metri) uno stradello conduce dapprima alle Case Bossi e poi alle Case Mulattieri (a 1.405 metri). Al bivio successivo un sentiero porterà a percorrere un itinerario talora un po’ malagevole che si inoltra fra pianori e vallette, scavalca un piccolo rio ed attraversa zone prative e macchie di faggi. Il sentiero, sempre in decisa salita, si inoltra poi fra roccette, boschetti e rododendri per portare infine alla Colla Bassa dell’Antoroto (a 1.851 metri), punto d’arrivo ufficiale dell’escursione. Dalla Colla è possibile raggiungere la cima, ma sarà una scelta facoltativa: dalla Colla alla vetta sono circa 300 metri (per un’ora scarsa di cammino) con un dislivello non difficile ma decisamente ripido e faticoso.

Il ritorno dalla Colla dell’Antoroto avviene ripercorrendo un breve tratto dell’itinerario di salita e svoltando in direzione del Passo della Capretta con un sentierino un po’ scosceso e ripido che oltre alla discesa comprende anche un tratto in salita. Raggiunto il passo, l’itinerario continua scendendo lungo un pendio ricco di rododendri e mirtilli per immettersi poi, più in basso, negli ampi pascoli che circondano il Rifugio Savona, attualmente incustodito ma che offre comunque un’ottima sosta con posti a sedere ed una fresca fontana. Dal Rifugio Savona in poco più di mezz’ora si ritorna alle Case Mulattieri e di qui, con l’itinerario dell’andata, a Valdinferno.

La gita avrà una durata di 4 ore e mezza e seguirà un itinerario ad anello con un dislivello di 700 metri circa. I capigita sono Mario Chiappero, Bruno Richero, Cesare Zunino e Beppe Peretti. Per la partecipazione alla gita di non soci Cai è necessario sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le ore 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Laura Panicucci (tel. 019.67.23.66, cell. 3497854220).