Loano non solo mare, giovedì destinazione Monte Armetta

Loano. Sarà il Monte Armetta la destinazione della prossima escursione di “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. La gita, che segue uno dei classici itinerari di “Loano non solo mare” e raggiungerà la panoramica vetta dello spartiacque tra la Val Tanaro e la Val Pennavaira, si terrà giovedì 31 maggio.

I partecipanti si ritroveranno alle 8 in piazza Valerga a Loano. Da qui si dirigeranno in auto verso Albenga, per poi proseguire verso Cisano. Dopo Martinetto, si andrà in direzione di Castelbianco. Si risalirà quindi la Val Pennavaira superando Nasino, Alto e Caprauna pervenendo all’omonimo colle, dove si lasceranno le auto e, intorno alle 9.30 circa, inizierà la vera e propria escursione.

Dal Colle di Caprauna (a 1379 metri) ci si immette sull’Alta Via dei Monti Liguri e si attraversano ampie zone di boschi e pascoli. Per i più volenterosi, prima della cima dell’Armetta c’è la possibilità di salire un’altra cima, cioè il Monte della Guardia (a 1658 metri). Si raggiunge poi la Colla Bassa, da dove si imbocca una dorsale che porta direttamente in vetta all’Armetta da cui, bel tempo permettendo, si può godere di un esteso panorama sul sottostante abitato di Ormea, sulla Val Tanaro e sulle Alpi Liguri, fra le quali spicca il Pizzo d’Ormea.

Il ritorno avviene lungo lo stesso percorso di salita sino alla Colla Bassa, per poi scendere al Rifugio di Pian dell’Arma e da qui, con un breve percorso, ricongiungersi con l’itinerario di salita e pervenire alfine al Colle di Caprauna.
La gita avrà una durata di 4 ore e mezzo e seguirà un itinerario ad anello con un dislivello di 500 metri circa. L’escursione è stata proposta da Franco Calderone. Per la partecipazione alla gita di non soci Cai è necessario sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le ore 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Laura Panicucci (tel. 019.67.23.66, cell. 3497854220).