Boom turismo, tutti in attesa dell’estate 2018: la Liguria vola

Sono arrivati dall’Osservatorio Turistico della Liguria i dati relativi al flusso di turisti nella nostra regione nel corso del 2017 e le previsioni per l’andamento di questo 2018, che pare essere cominciato in modo molto scoppiettante.

Gli arrivi, ovvero il numero di turisti che ha soggiornato nelle nostre strutture ricettive, sono aumentati del 4,84%, mentre le presenze, ossia il numero di notti prenotate, hanno segnato un + 3,11%, con una crescita maggiore di visitatori stranieri rispetto a quelli nostrani. Ricordiamo che anche il 2016 aveva registrato percentuali più che eccellenti rispetto all’anno precedente e, quindi, questi dati rincuorano ancora di più.

Tra luglio e settembre le presenze di turisti provenienti dall’estero non sono mai scese al di sotto delle 900.000 unità mensili e hanno abbondantemente superato il milione in luglio e agosto. La Germania conquista il gradino del podio più alto, con 1.327.175 notti prenotate, la Francia si classifica seconda, con 840.245 presenze, e la Svizzera conquista la medaglia di bronzo, con 687.706 prenotazioni; anche se lontano dal podio merita di essere sottolineato il numero di presenze di turisti messicani, ucraini e cechi, che cresce in modo decisamente significativo rispetto agli anni precedenti.

I turisti tricolore, invece, hanno superato i 2 milioni di notti prenotate nel mese di agosto e negli altri tre mesi della stagione, giugno, luglio e settembre, non sono mai scesi sotto il milione di presenze; Lombardia (3.734.569) e Piemonte (2.761.920) restano lo zoccolo duro del flusso turistico ligure, tant’è che la terza classificata, l’Emilia-Romagna, viene abbondantemente distaccata, con le sue 442.208 presenze. Crescono anche i visitatori molisani, abruzzesi e altoatesini.

Ci sono altri dati arrivati in questo periodo, di cui abbiamo già parlato in precedenti articoli, che confermano il trend positivo che sembra aver preso il settore turistico, ossia la decisa crescita delle presenze negli agriturismi ubicati sul nostro territorio e la conferma della leadership della Liguria per numero di bandiere blu, visto che ne ha conquistate ben 27, a testimonianza del lavoro eccellente delle amministrazioni e degli operatori del settore.

Insomma, la tavola sembra ben apparecchiata per la stagione turistica appena cominciata, aspettativa più che confermata dall’ottima performance registrata tra fine aprile e inizio maggio, quando si sono succeduti i lunghi ponti vacanzieri della Liberazione e del Primo Maggio, da sempre considerati gli eventi di apertura della stagione estiva.

Quello appena descritto è un contesto nell’ambito del quale possono essere portate a termine operazioni di investimento interessante, come comprare un immobile, o ristrutturarne uno, per trasformarlo in struttura ricettiva, anche fai da te; occorre, inoltre, considerare l’ottimo momento che sta vivendo il settore del credito, con prodotti finanziari estremamente vantaggiosi, come il mutuo INPS o il prestito ristrutturazione, proposti a tassi molto bassi e con maggior facilità rispetto al passato.