Savona, a Palazzo Nervi una mostra della ceramista Giovanna Oreglia

Savona. Dal 18 al 24 maggio nella sala mostre di Palazzo Nervi in via Sormano (palazzo della Provincia) a Savona, si potrà visitare l’esposizione di terracotte della ceramista Giovanna Oreglia di Borghetto Santo Spirito. La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta tutti i giorni dalle 15.30 alle 18.30.

Giovanna Oreglia oltre a ceramista è anche pittrice; vive tra Borghetto e Vallauris, cittadina della Provenza paese di ceramisti, sede di molti ateliers di artisti, nel quale visse e lavorò per alcuni anni Pablo Picasso.

L’artista Oreglia inizialmente ha dipinto il paesaggio toscano, provenzale e ligure, in prevalenza borghi dell’entroterra, su vasi, piatti e formelle da lei plasmati. Ha realizzato importanti pannelli murali e si è cimentata nella scultura in terracotta.

Negli ultimi anni l’artista si è impegnata in nuove forme di espressione, alternando nella decorazione dei manufatti la tecnica dell’engobbio con terre naturali, maiolica, ossidi e smalti, ottenendo interessanti e piacevoli effetti.

«Il percorso dal figurativo all’informale è stato lento e graduale. Nella produzione più recente l’artista rappresenta concetti profondi e personali attraverso linee curve e forme ondulate. Quello della Oreglia è un cammino personale ricco di contenuti, di simbologie e di significati profondi. Nelle sue opere le superfici sono attraversate da forme tortuose, sinuose, ondeggianti. Pezzi di argilla si posano leggeri come foglie, come ricordi di esperienze vissute intensamente. Ha esposto in numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero, e collabora attivamente con l’Associazione A.V.E.C. di Vallauris (F).