“Tananai”, calle, campielli e novelle goldoniane in scena con la Compagnia Stabile TIMOTEOteatro

Savona. “Tananai”, calle, campielli e novelle goldoniane per uno spettacolo che andrà in scena sabato 21 aprile allo Chapeau Famagosta (Via Famagosta 12, ore 21.00).

È proprio lui, Arlecchino l’artefice del Tananai che si sviluppa tra le calle e nei campielli veneziani, onesto, sincero, pieno di energia e di volonta’ si tuffa nella confusione e ne provoca altra e poi altra ancora, ignaro di cosa possa accadere ma cosciente di interpretare il candido, il clown, il buffone, il malinconico, l’animalesco, il demoniaco, lo spaesato divertente personaggio che ha origine dalla contaminazione di due tradizioni: lo Zanni bergamasco da una parte, e “personaggi diabolici  farseschi della tradizione popolare francese”, dall’altra.

Interpretato da Elio Berti, attore e regista savonese e la Compagnia Stabile TIMOTEOteatro al completo, Simonetta Pastorino, Fabrizio Santoro, Simona Di Nicolao, Manuela Galleano, il testo scritto da Anna Maria Altomare con la complicità e la regia di Elio Berti intreccia una sequenza di opere goldoniane.

La prima tournée 10 anni fa con varie rappresentazioni in Italia, attualmente rivisitato per un debutto tutto savonese “Tananai” porta in scena il gioco mimico, l’arte del recitare a canovaccio, a soggetto, la fantasia e la capacità di sincronizzarsi con gli attori in scena. Prenotazioni 393.322.5053.