Priamar di Savona, visite guidate per i turisti anche in inglese e in francese

Savona. Questi sabato e domenica, con il “Civico Museo Archeologico e della Città”, l’’ Istituto Internazionale di Studi Liguri e le studentesse del Settore Linguistico del “Liceo della Rovere” organizzano visite guidate (anche in lingua inglese e francese) del Museo Archeologico e del complesso monumentale del Priamàr.

Il ritrovo è fissato alle ore 10,15 presso l’ ingresso del Museo (piazza del Maschio, nella Fortezza).

Nelle visite saranno impegnate tre giovani studentesse del terzo anno del Liceo: Elisa Pucci, Erika Incorvaia e Giorgia Pollero, con il supporto della Sezione “Sabazia” dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri.

L’iniziativa vuole contribuire a una migliore offerta turistica della Città di Savona, offrendo ai turisti e ai crocieristi la possibilità di conoscere meglio il Priamàr e le origini e la storia della Città di Savona, che proprio dal promontorio roccioso del Priamàr mosse i primi passi fin dall’ Età del Bronzo nella Preistoria.

Questo nuovo progetto culturale e turistico (nell’ambito del “Civico Museo Archeologico e della Città”) si colloca nei progetti di collaborazione che da anni legano l’Istituto Internazionale di Studi Liguri alle scuole superiori savonesi (tramite apposite convenzioni e anche nel campo dell’“alternanza scuola-lavoro”) e all’Università di Genova (con appositi tirocini).

Negli ultimi mesi oltre quaranta studenti e studentesse (e parecchi professori e professoresse) hanno collaborato con l’ Istituto di Studi Liguri per tutta una serie di attività di grande interesse per la Città di Savona: la dodicesima campagna di scavi archeologici dell’antica cattedrale, l’informatizzazione del catalogo della Biblioteca archeologica specializzata dell’Istituto di Studi Liguri disponibile presso il Museo Archeologico, la predisposizione della grafica didattica e pubblicitaria delle iniziative del Museo, la traduzione in lingua straniera dei testi didattico-scientifici redatti dall’ Istituto di Studi Liguri per il Museo.

Finora le scuole maggiormente impegnate sono state i Licei (Artistico “Martini”, Classico-Linguistico “Chiabrera”, Linguistico-Pedagogico “Della Rovere” e Scientifico “Grassi”), oltre che i corsi di laurea dell’ Università di Genova (in “Conservazione dei Beni Culturali”, “Scienze dell’antichità: archeologia, filologia, letteratura e storia”, “Scienze storiche” e “Scuola di specializzazione in Beni Archeologici”), ma è in previsione l’ estensione delle collaborazioni a tutte le scuole superiori del Savonese.

La reciproca collaborazione con i giovani e con il mondo della Scuola (insegnanti ovviamente compresi e coinvolti), dai bambini dell’asilo fino ai giovani delle scuole di ogni ordine e grado è d’altronde una costante nelle attività dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri e trova un’interessante applicazione anche nella gestione del “Civico Museo Archeologico e della Città” di Savona.
La nuova offerta turistica (con il ticket di 7 euro previsto dal Museo) conferma le collaborazioni e i rapporti vigenti da anni tra l’ Istituto Internazionale di Studi Liguri, i giovani e gli insegnanti: la Cultura a Savona è anche tutto questo.