XI Giornata dell’Agriturismo

Anche la Confederazione Italiana Agricoltori di Savona celebra l’undicesima giornata nazionale dell’Agriturismo. Domenica 26 marzo, dalle 9 alle 19.30, in piazza Vittorio Emanuele II di Finale Ligure, saranno allestiti 10 gazebo, dove 8 agriturismo associati a Turismo Verde e 15 aziende di vendita diretta aderenti a La Spesa in Campagna porteranno in strada le proprie attività, per far conoscere l’ospitalità, le attività e le produzioni enogastronomiche locali ai numerosi turisti che in questo periodo invadono la Riviera.

«Un’iniziativa promozionale per sostenere tutte quelle attività agricole che quotidianamente lavorano anche nel rispetto dell’ambiente. Mentre l’ONU ha dichiarato il 2017 anno internazionale del turismo sostenibile, il mondo agricolo locale è sempre più impegnato nella valorizzazione dei metodi di produzione agricola ecocompatibili e a trasmettere alle nuove generazioni i valori dell’agricoltura, incentivando il consumo di prodotti freschi ma rigorosamente di stagione. Agriturismo è sinonimo di turismo sostenibile. Con gli interventi conservativi del suolo, di tutela del paesaggio, ed altri che scongiurano il dissesto idrogeologico, l’agriturismo è per eccellenza l’azienda che attua un’agricoltura sostenibile».

«Degustazioni di vino, olio, salumi e formaggi, miele, ortaggi e tanto altro, la possibilità di acquistare i prodotti locali saranno i protagonisti indiscussi dell’”OpenDay” – dichiara Giorgio Scarrone, responsabile di zona di CIA Savona -, ma il vero obiettivo dell’iniziativa sarà quello di promuovere il duro lavoro degli imprenditori agricoli e sostenere le piccole aziende a dimostrazione di come non sia la quantità bensì la qualità a fare la differenza in un mercato di nicchia. Inoltre, grazie alla possibilità di sfogliare e consultare numerose brochure, si potranno conoscere i servizi offerti dagli agriturismo del territorio che nulla hanno da invidiare a quelli proposti dalle altre strutture ricettive presenti in Riviera».

Quest’anno, gli agriturismo della Cia di Savona sono scesi in prima linea per sostenere le aziende del centro Italia colpite dal terremoto e dalle pesanti nevicate. Dopo la consegna di un modulo abitativo del valore di circa 9 mila euro all’azienda agricola umbra “Il casale Perla” di Norcia, grazie alle cene solidali inserite nel programma “Ricostruiamo l’Appenino”, l’8 marzo scorso, CIA Liguria ha donato un modulo abitativo all’azienda agricola marchigiana “Strappaveccia Paolo” di Camerino.

Un’iniziativa che ha riscosso un notevole successo al punto di trovare nuove adesioni anche a conclusione del calendario in programma. Domenica 26 marzo, infatti, nell’agriturismo Romano Francesco di Sassello (telefono 338 1156618), si svolgerà una nuova cena solidale il cui ricavato coprirà parte dei costi per acquistare e consegnare la casetta.