TPL Savona: raggiunto l’accordo, revocato lo sciopero del 21 marzo

Savona. TPL Savona: raggiunto l’accordo e revocato lo sciopero del 21 marzo. Dopo una lunga trattativa che ha coinvolto le organizzazioni sindacali negli ultimi mesi nella vertenza TPL Savona, è stato raggiunto oggi con la Provincia di Savona un accordo importante per il futuro dell’azienda e della continuità lavorativa per gli oltre 400 addetti in organico.

“Con questo protocollo d’intesa siglato in mattinata si pongono le basi per la salvaguardia del servizio per l’anno in corso e per l’avvio delle gare per l’aggiudicazione del servizio stesso – spiega Giuseppe Gulli, segretario regionale Uiltrasporti Liguria – Inoltre si afferma il principio della clausola di salvaguardia, il mantenimento dei posti di lavoro e gli elementi economici dettati dal contratto nazionale e da quello di secondo livello”.

Con la firma di questo protocollo d’intesa si scongiura lo sciopero programmato per il 21 marzo.

“La Uiltrasporti auspica il rispetto degli accordi presi dalla Provincia con i lavoratori e la continuità di un servizio essenziale per la comunità – conclude Gulli – Vigileremo quindi su questa intesa sulla quale non si accetteranno retromarce”.
La Uiltrasporti sostiene che la proprietà dovrà vigilare sull’azienda. Questo si rende necessario poiché da questo protocollo dovranno scaturire i vari provvedimenti che consentiranno di mettere in sicurezza TPL Savona fino all’aggiudicazione della gara.