Loano, approvato dalla Giunta lo schema del bilancio di previsione

Approvato dalla Giunta Comunale di Loano lo schema del bilancio di previsione finanziario per il triennio 2017/2019. A presentare gli indirizzi principali sono il Sindaco Luigi Pignocca e l’Assessore alle Politiche finanziarie Enrica Rocca:

“L’attuale contingenza economica a cui sono sottoposti da anni gli enti locali a causa della forte riduzione dei trasferimenti da parte dello Stato, ha portato gran parte dei comuni a ridurre l’erogazione di servizi a volte anche sensibili. Il nostro Ente come altri della stessa nostra tipologia, non solo non riceve contributi, ma partecipa al fondo di solidarietà comunale per circa 6 milioni di euro che rappresentano oltre la metà del gettito IMU versato dai nostri cittadini loanesi. Nonostante ciò il Comune di Loano ha cercato di mantenere lo standard dei servizi erogati ai cittadini e al territorio. Anche per il triennio 2017/2019 l’amministrazione ha redatto una proposta di bilancio che tiene conto di questi propositi”.

“La sfida principale che abbiamo affrontato nella redazione del bilancio comunale è stata quella di garantire pressoché inalterati i servizi alla persona. Si conferma infatti il servizio gratuito della pre-scuola e restano invariate le tariffe del servizio mensa scolastica e scuolabus, così come del servizio dell’asilo nido. Abbiamo confermato i contributi alla scuola per i progetti che arricchiscono l’offerta formativa e, nonostante la Regione non eroghi più fondi, resta il bando per i contributi ad integrazione del canone d’affitto e a sostegno delle utenze domestiche a favore di persone o famiglie in situazione di disagio economico. Non è stato tagliato nessun servizio riferito all’attività dei servizi sociali, così come per le iniziative delle politiche giovanili. L’unica modesta variazione che è stata apportata riguarda il campo solare rispetto al quale è variata la retta per i non residenti ed è stata introdotta una compartecipazione di spesa fissa che ha lo scopo di impegnare le famiglie alla frequenza. Il servizio sarà effettuato a luglio e ad agosto. Vengono meno i periodi di metà giugno e metà settembre (in totale 20 gg di calendario) sia perché poco frequentati sia perché è stato necessario comprimere i costi”.

“Anche nell’ambito del turismo, cultura e sport, nonostante il contenimento della spesa effettuato si manterranno inalterate le attività strategiche. Si confermano i grandi eventi quali la notte bianca, il carnevale, la festa delle basüe, e il capodanno in piazza. Così come si rinnovano i principali appuntamenti culturali come il Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana e gli incontri letterari. Anche l’arena estiva del Giardino del Principe, che nei prossimi giorni sarà affidata tramite gara ad un nuovo gestore, manterrà il suo programma di eventi per l’estate. Confermata infine la grande offerta di attività sportive annuale nei tanti impianti comunali e i grandi eventi organizzati con le associazioni loanesi.
Un risultato significativo che abbiamo ottenuto e che vogliamo evidenziare è riferito all’innalzamento della copertura del costo dei servizi a domanda individuale che peserà dal 51,30% del 2015 al previsto 55,65% del 2017”.

“Si è prevista l’intensificazione delle azioni di accertamento e di recupero mettendo in atto azioni di contrasto all’evasione e/o all’elusione in ogni settore.
Tra i dati che sono emersi nel corso della stesura del bilancio ci pare significativo quello riferito alla raccolta differenziata. Il nuovo sistema sta producendo ottimi risultati. In soli pochi mesi di servizio effettivo la raccolta è passata dal 23,27% (dato ufficiale 2015 elaborato dalla Regione) al 60% (gennaio 2017 – dato non ufficiale in quanto soggetto a verifica e ricalcolo dalla Regione). Grazie alla collaborazione dei cittadini e delle attività produttive si è ottenuto un risultato che nei comuni limitrofi è stato raggiunto in periodi maggiori dall’inizio del percorso”.

“Il nuovo sistema sta quindi producendo buoni risultati ma come accade nell’avvio di nuovi servizi, l’amministrazione ha preso atto delle osservazioni e suggerimenti pervenuti dalle utenze domestiche e non domestiche ed a deciso quindi l’implementazione dei vari servizi rispetto al capitolato della gara. Ciò comporterà un aumento della TARI contenuto nel 9%. A titolo esemplificativo, tale variazione per un appartamento di circa mq 60 comporterà un aumento di soli euro 13 (circa).
Restano invariate le aliquote IMU e si evidenzia la conferma della non applicazione della TASI.
Tra le novità del nuovo bilancio c’è l’introduzione, come è avvenuto in molti altri comuni, dei diritti di istruttoria per i servizi prestati dal SUAP (Sportello Unico Attività Produttive), che provvede alla gestione ordinaria dei procedimenti legati sia alla fase di realizzazione dell’insediamento produttivo sia alla fase amministrativa della vita d’impresa.
Sul fronte del fabbisogno del personale, dopo le forti riduzioni degli anni precedenti che hanno visto ridotte le unità di personale dalle 150 degli inizi anni 2000 alle attuali 124 (dicembre 2016), non ritenendo più comprimibile la dotazione per migliorare e mantenere la qualità dei servizi attuali, l’amministrazione ha deciso di coprire i posti che si renderanno vacanti per pensionamenti per il triennio 2017/2019”.

“Per quanto riguarda il settore della Polizia Municipale, come per i precedenti anni sarà incrementato l’organico con assunzione a tempo determinato di vigili stagionali per sopperire alle esigenze del territorio. A quest’ultima necessità saranno destinati parte degli introiti derivanti dal recupero delle violazioni degli anni precedenti.
Come previsto dal Codice della Strada parti sostanziose del bilancio della Polizia Municipale saranno dedicate al miglioramento della viabilità (asfalti, pubblica illuminazione, creazione di nuovi parcheggi), all’educazione stradale, alla segnaletica.
Sono previsti e confermati inoltre gli stanziamenti per la cura e lo sviluppo della videosorveglianza, anche con le contribuzioni in favore dei privati che desiderino collaborare con il Comune per la diffusione delle telecamere sul territorio”.

“È stata inoltre prevista la variazione del piano d’ammortamento del BOC stipulato nel 2005 e relativo al finanziamento delle opere a mare per la realizzazione della nuova passeggiata. Il piano d’ammortamento avrà una durata ventennale, così come autorizzato dalla legge finanziaria del 2017.
Inoltre, con l’approvazione del rendiconto 2016 e con l’applicazione dell’avanzo d’amministrazione, potrà essere attuata una eventuale operazione di estinzione parziale anticipata con la conseguente riduzione degli oneri a carico dell’Ente.
Per quanto riguarda la programmazione delle opere pubbliche, si evidenzia che la realizzazione della passeggiata di ponente, nel piano in precedenza adottato, era prevista tramite ricorso a mutuo per l’intero importo con notevole aggravio sulla parte corrente del bilancio. Al fine di evitare tale ipotesi, l’amministrazione ha deciso di spostare la programmazione dell’intervento ad avvenuta approvazione del rendiconto 2016 prevista entro aprile prossimo utilizzando parte dell’avanzo disponibile degli investimenti per ridurre la quota finanziata da mutuo.
Si ringraziano gli uffici per la collaborazione, la disponibilità e l’impegno profuso nella redazione di questo bilancio di previsione”.