M’illumino di meno: iniziative a Spotorno

Il 24 febbraio 2017 torna M’illumino di Meno, tredicesima edizione. Anche il Comune di Spotorno e l’Istituto Comprensivo hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico, argomento ormai di interesse globale e trasversale.

Interviene Gian Luca Giudice con la delega all’Educazione Ambientale del Comune di Spotorno: «La cura del pianeta è diventata sempre più impellente. Le sfide energetiche si rinnovano, così M’illumino di Meno si rinnova grazie alla partecipazione di centinaia di migliaia di sostenitori che si mettono in gioco in prima persona con azioni concrete, come gli alunni dell’Istituto Comprensivo».

L’Amministrazione simbolicamente spegnerà l’illuminazione di tre siti di interesse pubblico: il Castello Vescovile, la torre saracena in località Coreallo e la torre saracena in località Punta S. Antonio. L’iniziativa è rivolta anche al cittadino, che può dare il suo contributo spegnendo l’illuminazione privata il 24 febbraio 2017.

«Oltre agli spegnimenti – prosegue Gian Luca Giudice – quest’anno l’attenzione sarà anche concentrata nel compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse. È dimostrato come la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione. Per questo Caterpillar, soggetto promotore di Mi illumino di Meno a livello nazionale, invita tutti gli ascoltatori il 24 febbraio a “condiVivere”: dando un passaggio in auto ai colleghi, organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e in generale condividendo le proprie risorse come gesto concreto anti spreco e motore di socialità».

Gli alunni dell’Istituto Comprensivo come segno concreto organizzeranno le “Barattarelle”, il 24 febbraio, dalle 09.30 alle 12.30, presso gli ex Bagni Nereo, Via Aurelia, al confine tra il Comune di Spotorno e Noli. Si potranno barattare oggetti che non ti servono più come libri, giochi, materiale scolastico, accessori. L’iniziativa delle Barattarelle è anche sostenuta e promossa dal Consiglio Comunale dei Ragazzi del Golfo.