“Tenco50” debutta al Teatro Moretti di Pietra Ligure

Giovedì 16 febbraio, alle 21, al Teatro Moretti di Pietra Ligure andrà in scena il nuovo spettacolo dedicato da Elena Buttiero (pianoforte, direzione musicale) e Ferdinando Molteni (voce, chitarra, narrazione) alla musica e alla vita di Luigi Tenco.

S’intitola “Tenco50. Vita, morte e canzoni di un cantautore” ed è tratto, in parte, dal recente libro di Molteni “L’ultimo giorno di Luigi Tenco” edito da Giunti.

Spiegano Buttiero e Molteni: «Abbiamo deciso di dedicare un nuovo recital a Tenco perché la verità sulla sua fine ha molto a che fare con le sue canzoni. Debuttare ad un giorno esatto dai cinquantanni da quella notte maledetta di Sanremo, ci riempie di responsabilità e di amore per quel giovane e grande artista. Cercheremo di ricordarlo con rispetto e ammirazione».

I biglietti si possono acquistare in prevendita da Lollipop a Loano, al Café des Artistes e Video di Pietra a Pietra Ligure oppure on line su www.happyticket.it.

Il recital – I ricordi di Lucio Dalla, la sinistra e tragica figura di Lucien Morisse, e poi Dalida, la misteriosa Valeria, il commissario Molinari, i partecipanti al Festival di Sanremo del 1967, e tanti altri personaggi entrano in scena per raccontare – loro malgrado – la tragica fine di Luigi Tenco. Nel corso del recital si ascolteranno capolavori come “Lontano lontano”, “Mi sono innamorato di te”, “Vedrai, vedrai”, “Ho capito che ti amo” e canzoni meno note come “Io sono uno”, “Ragazzo mio”, e inediti, come la traduzione tenchiana de “Le déserteur” di Boris Vian, ma anche composizioni di Gino Paoli, Bruno Lauzi, Fabrizio De Andrè legate, in qualche modo, alla storia di Tenco. Senza dimenticare, ovviamente, “Ciao amore, ciao”.