Loano festeggia la 30esima edizione del Cimento Invernale di Nuoto

Grande festa in riva al mare, questa mattina a Loano, per festeggiare la 30^ edizione del Cimento Invernale di Nuoto, promosso dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzato dall’ATI Spiagge Libere Attrezzate in collaborazione con il Sindacato Italiano Balneari di Loano, la Federazione Italiana Nuoto Salvamento, la Guardia Costiera di Loano.

RobertoMichels

Sono arrivati dalla Liguria, dal Piemonte e dalla Lombardia i veterani e i principianti del cimento che si sono dati appuntamento nei Bagni Medusa per fare il tradizionale tuffo in mare di fine anno.

Una mattinata dal clima primaverile ha accolto i 225 cimentisti che hanno potuto trattenersi a lungo nel mare. La temperatura esterna ha superato i 18 gradi e quella dell’acqua i 15 gradi.

Il più giovane Leonardo Carbone (5 anni) è arrivato da Milano e la più giovane a tuffarsi è stata Camilla Facciolo (6 anni) proveniente da Boissano.
Carla Carli, genovese classe 1934 si è aggiudicata il premio “più matura” e Salvatore Lombardo classe 1932, residente a Vendone, ha ricevuto la coppa quale cimentista “più maturo”.
Tornano a vincere il premio “gruppo più numeroso” i Nuotatori del tempo avverso. Infine, due coppe sono state consegnate ai cimentisti che hanno partecipato al cimento nel “modo più originale”. A ritirare il premio sono stati Enrico Centofanti con il costume da “indiano” ed Elettra Lorè, bambina vestita da “fatina” proveniente da Mondovì.
Erano presenti alla premiazione l’Assessore al Turismo, Cultura e Sport Remo Zaccaria e il Consigliere Comunale Luana Isella.

Il servizio di salvataggio è stato curato dagli Operatori della Scuola Italiana Cani Salvataggio, dalla squadra OPSA (Operatori Polivalenti Salvataggio in Acqua) della Croce Rossa Italiana e dalla CRI di Loano presente con una ambulanza, il medico e i soccorritori.

Ultima revisione articolo: