Pucciarelli: “Ricordare Fabrizio Quattrocchi”

Il Consiglio regionale ha approvato nella seduta di ieri con 16 voti a favore (consiglieri di maggioranza) e 2 astenuti (Andrea Melis e Fabio Tosi del Movimento5Stelle) l’ordine del giorno, presentato da Stefania Pucciarelli (Lega Nord Liguria-Salvini) e sottoscritto dagli altri componenti del gruppo, che chiede alla giunta di “onorare la memoria di Fabrizio Quattrocchi organizzando delle manifestazioni e incontri specifici, per rinnovare costantemente il suo ricordo e diffondere nella società, soprattutto tra le giovani generazioni, gli ideali di tolleranza e rispetto reciproco”.

Fabrizio Quattrocchi, che lavorava in Iraq come guardia di sicurezza privata, è stato ucciso il 14 aprile 2004, nei dintorni di Baghdad, da un gruppo di uomini che si faceva chiamare “Falangi verdi di Maometto” e due anni dopo ha ricevuto la medaglia d’oro al valore civile per il coraggio dimostrato pochi istanti prima di essere assassinato. “Proprio a Genova, la città in cui Quattrocchi è cresciuto, è presente il tentativo di dimenticare la sua figura – si legge nel documento – e la drammatica vicenda che lo ha coinvolto: la Giunta Comunale ha più volte rifiutato di intitolargli una strada/piazza”.

Ultima revisione articolo: