Celle Ligure, agricoltura: riscoprire la cipolla egiziana ligure

Celle Ligure. Domenica 25 settembre alle ore 11  in occasione della manifestazione ” “Fiori Frutta Qualità“ , evento dedicato all’ortoflorovivaismo e alle biotecnologie al servizio dell’ambiente,a cura del Comune di Celle Ligure, in sala consiliare presentazione della conferenza  “La cipolla egiziana ligure, storia, coltivazione e uso in cucina di un ortaggio antico”, a cura di Marco Damele, imprenditore agricolo e attivista ligure  impegnato sui temi dell’ambiente, della floricoltura e della tutela della biodiversità. Ingresso libero.

“ReB Agricoltura”, spiega Marco Damele, «sodalizio di giovani, agricoltori, studenti e “ortisti 2.0” dimostra anche in questa occasione una precisa volontà di rinnovamento in agricoltura per costruire un valido progetto di rilancio territoriale partendo proprio dalle nostre tipicità. È importante far conoscere la nostra biodiversità locale e far capire che esistono ancora moltissime varietà da tutelare , varietà purtroppo scomparse o dimenticate, di cui si è perso un patrimonio storico e culturale inestimabile che va recuperato e promosso anche oltre i nostri confini nazionali».

«La cipolla egiziana ligure (Allium cepa viviparum) reintrodotta 4 anni fa nell’estremo ponente ligure grazie alla tenacia e passione di cipolla-egiziana-ligure decine di agricoltori, è un raro e antico ortaggio coltivato in passato nei terreni liguri con caratteristiche importanti sia per la facilità di coltivazione che per l’adattabilità che manifesta anche in condizioni estreme e disagiate. La nostra idea è dunque quella di creare una rete di biodiversità in continua crescita, diffusione e promozione reintroducendo un ortaggio raro, che nel corso degli anni è passato di moda e uscito di produzione. Varietà antiche che giornalmente scompaiono insieme alla nostra storia rurale. importante quindi cercare di promuovere e far conoscere al meglio le nostre tradizioni per un reale rilancio culturale del settore», conclude Damele.