Crisi industriale, Vaccarezza: “basta fiato sprecato, garantiamo un futuro ai lavoratori”

«La situazione industriale ligure è in grande crisi, ma non è questo il momento di fare polemica. Basta accuse reciproche. Ognuno si faccia carico delle proprie responsabilità per risolvere una situazione che in questo momento è a dir poco drammatica».

offerteibslibri

Commenta così il capogruppo di Fora Italia in Regione Liguria, Angelo Vaccarezza, i licenziamenti di Ericsson e Piaggio, oltre alla grave crisi che sta colpendo la Liguria. «Il Governo batta un colpo se c’è. Roma deve far sentire forte la sua presenza e deve dare un segnale altrettanto fermo. Il settembre 2016 che stiamo vivendo è ad altissima tensione, ma lo sapevamo da mesi. Piaggio ci ha dato la pessima notizia dei licenziamenti che adesso deve ritirare perché stanno al di fuori di ogni accordo e di ogni garanzia. La situazione di Ericsson deve essere risolta: il Governo non può continuare a fare il pesce in barile. Poi c’è la questione Tirreno Power che noi savonesi conosciamo molto bene e le cui conseguenze vanno oltre all’imprenditoria e alla politica, sconfinando nel terreno della Magistratura».

«Credo che sia arrivato il momento di non cercare più rendite o posizioni da parte di chiunque – prosegue Vaccarezza – ora è il momento delle risposte a quella gente che vediamo in piazza che rischia il posto di lavoro, che rischia di veder sfumare sogni e progetti fatti per loro e per le loro famiglie. Se questo porterà alle grandi manifestazioni che minacciano di bloccare Genova, ebbene: forse è arrivato il momento di fermare la città per dare un messaggio forte a Roma. La Liguria non è più disponibile a essere usata senza veder tutelati i propri lavoratori e la propria gente» conclude il capogruppo di Forza Italia.

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE di OGGI