Nuove attività per il Nido d’Infanzia “Stella… Stellina” di Loano

“Alimentazione al Nido” è il tema delle attività che dall’autunno coinvolgeranno i piccoli utenti del Nido d’Infanzia “Stella… Stellina” di Loano.
L’asilo nido, aperto tutto l’anno, ha programmato per il periodo invernale un percorso che ha l’obiettivo di far scoprire e conoscere ai bambini differenti autonomie, tra cui quella del pasto.

“L’Amministrazione Comunale – spiega il vice sindaco Luca Lettieri – è da molto tempo impegnata sul tema dell’educazione alimentare a scuola. Il nido è il primo contesto sociale in cui viene inserito il bambino, e affrontare questo argomento con momenti di gioco favorisce la crescita e la conoscenza di nuovi alimenti. L’alimentazione infatti è importante sia dal punto di vista nutrizionale, sia perché crea momenti di relazione con gli altri e favorisce la progressiva autonomia che si conquista anche imparando ad usare le stoviglie da soli.”

“Oltre allo sviluppo delle autonomie e l’importanza dello “stare a tavola” – spiega il Presidente della Fondazione “S. Stella – L. Grossi” Riccardo Ferrari – l’equipe del nido si pone l’obiettivo di avvicinare i bambini ai cibi che quotidianamente assumono e di promuovere una sana alimentazione. I bambini potranno toccare, annusare, scoprire ogni tipo di alimento proposto secondo la stagionalità e in un secondo momento approfondirne la conoscenza con giochi e attività mirate. Gli alimenti saranno quelli che poi i bambini ritroveranno a tavola.”

Le attività saranno diversificate per fasce d’età. I più piccoli scopriranno gli alimenti attraverso l’esplorazione sensoriale. I bambini avranno modo di scoprire e esplorarne forma, colore, odore in totale autonomia. Ai bimbi più grandi dopo una prima scoperta del cibo saranno proposte diverse attività laboratoriali e di gioco come la realizzazione di collane di pasta e stencil realizzati con foglie di verdura differenti.

Proseguirà per tutto il 2016/2017 anche il progetto “Orto-giardino”: i bambini semineranno e pianteranno direttamente alcuni alimenti, li cureranno, li vedranno crescere, li raccoglieranno. In tal modo ogni bambino potrà comprendere da dove proviene il cibo prendendosene cura giorno dopo giorno. Tale progetto verrà realizzato in collaborazione con la Dottoressa Paola Colombo, laureata in Scienza forestali e ambientali. Nell’orto i bambini potranno interagire con la natura seminando, coltivando e raccogliendo i suoi frutti e, nello stesso tempo, coltivare la propria formazione ecologica attraverso l’osservazione diretta del ciclo vitale degli organismi e del ciclo alimentare.

I bambini, divisi in gruppi e per età, oltre a frequentare l’orto-giardino saranno chiamati a partecipare a tutte le fasi necessarie al suo impianto e mantenimento (fasi di semina, trapianto, cura, raccolta) seguendo un calendario di attività coincidente con quello stagionale. Infine, i bambini a piccoli gruppi, accompagnati dalle educatrici, andranno al mercatino degli agricoltori davanti al Nido per vedere i differenti tipi di verdura che poi saranno utilizzati al Nido per le attività.