Celiachia, a Stella unica sagra senza l’utilizzo di glutine

Venerdì 12 e sabato 13 agosto nella sala polifunzionale e presso gli spazi parrocchiali adiacenti, a Stella San Giovanni, in provincia di Savona, si svolgerà l’edizione 2016 di “Danze e Pietanze”, la manifestazione che propone esclusivamente pietanze preparate senza l’utilizzo di glutine.

L’iniziativa, giunta alla terza edizione, sta riscuotendo un successo sempre crescente e intende permettere anche ai celiaci di condividere momenti di convivialità senza il rischio di incorrere nelle conseguenze, a volte anche gravi, delle intolleranze alimentari.
La manifestazione, che è unica in Liguria e una delle pochissime in Italia, rappresenta un primo traguardo per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla diffusione della celiachia e favorire una maggiore informazione su questa grave forma di intolleranza alimentare.

La sagra è organizzata dall’Associazione Anspi di Stella San Giovanni e dalla Parrocchia, con il patrocinio del Consiglio regionale Assemblea Legislativa della Liguria e del Comune di Stella.
Collabora all’evento AIC (Associazione Italiana Celiachia) Liguria con la presenza di propri volontari per garantire che la preparazione delle pietanze avvenga senza alcuna contaminazione.

«Ringrazio gli organizzatori di questa manifestazione perché con il loro impegno – spiega il presidente dell’Assemblea legislativa Francesco Bruzzone –permettono a chi è colpito da questa grave e diffusa intolleranza alimentare, che colpisce migliaia di persine solo in Liguria, di svagarsi e mangiare ad una sagra estiva senza timore per la propria salute. Il Consiglio, dunque, ritiene importante premiare un’iniziativa, che sollecita la nostra attenzione sulla celiachia e promuove una cultura dell’inclusione».

L’assessore alla sanità Sonia Viale ha manifestato apprezzamento per l’iniziativa: «Sostengo con forza tutte le manifestazioni che rendono la Liguria ospitale e accogliente per quanti sono colpiti da intolleranze alimentari. Ritengo sia indispensabile, in particolare da parte degli operatori turistici e commerciali, una maggiore attenzione a queste problematiche in modo da migliorare il nostro sistema turistico». L’assessore ha ricordato che la Regione segue il progetto GAIA sulle intolleranze alimentari, che sono in costante crescita in tutta l’Unione Europa.

«Purtroppo nel mondo della ristorazione c’è ancora una conoscenza molto approssimativa di queste problematiche – dichiara il sindaco di Stella Marina Lombardi – e questa manifestazione rappresenta non solo un momento di condivisione ma anche un’occasione educativa e informativa».

Giuseppe Pecorella, vicepresidente dell’AIC Liguria, ha auspicato che possano aumentare in futuro iniziative analoghe su tutto il territorio ligure e ha ricordato che l’Associazione Italiana Celiachia è nata nel 1975 «con l’obbiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone colpite da questa intolleranza».
Marna Garbarino dell’Anspi di Stella San Giovanni, ha spiegato le complesse pratiche che vengono adottate in cucina per evitare la contaminazione dei cibi privi di glutine.
«Questa iniziativa dimostra ancora una volta – ha detto Roberto Lo Crasto, assessore alla cultura di Stella – le grandi potenzialità progettuali del nostro territorio, che occorre favorire e sviluppare».

Programma della manifestazione – La sagra prevede l’apertura degli stand gastronomici a partire dalle ore 19.30 sia venerdì 12 agosto sia sabato 13 agosto.
A partire dalle ore 21 musica dal vivo: venerdì è previsto ballo liscio, sabato è previsto rock e revival .

Anspi, Associazione nazionale San Paolo Italia, è un’organizzazione di volontariato che promuove interventi di natura sociale e culturale a supporto delle parrocchie.

Celiachia – La Celiachia è causata da un’intolleranza permanente al glutine, contenuto in alcuni cereali fra cui segale, orzo e frumento, che provoca un’infiammazione cronica dell’intestino tenue.
Non esistono ancora interventi terapeutici in grado di contrastare l’intolleranza e, dunque, l’unica soluzione resta una rigida dieta con alimenti che non contengano glutine.
Secondo gli ultimi dati del Ministero della Sanità nel 2014 in Italia sono stati accertati 172.197 casi, di cui 4.428 in Liguria. Due anni prima erano stati registrati 148.662 casi a livello nazionale e 3.969 a livello regionale ma, secondo alcuni studi scientifici, in realtà, oltre l’1% della popolazione Italia soffre di celiachia.

Ultima revisione articolo: