Export Global Opportunities, quali le migliori soluzioni per l’export in Liguria

exportIn Liguria l’economia si sta riprendendo, i motivi sono molteplici ma da quando ci si è aperti verso nuovi mercati e nuove metodologie di vendita la differenza si nota. Un popolo di marinai e viaggiatori come il nostro non può rimanere fermo, ed allora se Oltralpe i prodotti liguri sono noti tanto vale esplorare il resto del mondo un po’ come novelli Cristoforo Colombo. Le tecniche possono essere diverse ma investire in export è la soluzione migliore, ne sono convinti anche alla ExportGlobalOpportunities.it, società italiana nota per i suoi servizi in campo export alle aziende, secondo cui le eccellenze liguri sono la migliore base per trovare il successo nel mercato globale.

Le realtà Europee ed extraeuropee pronte a scommettere sui prodotti liguri sono molteplici, la Federazione Russa ad esempio da tempo è interessata al comparto turistico locale, ma anche all’agroalimentare ed al manifatturiero. Numerosi i meeting dove si analizzano le possibilità di commercio, ma per scoprire un mondo economico e culturale variegato e multiforme come quello russo, secondo la Export Global Opportunities la conoscenza linguistica di una realtà dove persino l’alfabeto è differente, e dove l’inglese non è la lingua commerciale più diffusa, è una delle attività primarie da sviluppare, in questo modo si abbattono le differenze culturali anche a livello di mercato.

Investire sulle esportazioni diventa prioritario, ma è necessario capire quali possono essere i prodotti più richiesti. Nel nostro territorio nascono nuove start up, giovani che vogliono investire, pronti a mettere in campo le migliori tecnologie innovative per crescere e rilanciare l’economia, ed infatti nonostante la crisi economica che ha piagato anche la Liguria si è visto l’aumento del 48% di export high tech made in Liguria tra il 2008 e il 2014, dato che continua ad essere in costante aumento, anche grazie ai fondi messi in campo dalla Regione. Anche alla ExportGlobalOpportunities sono convinti che portare all’esterno il patrimonio tecnologico qui creato possa essere una nuova opportunità per l’economia ligure, un’occasione per dare risalto al made in Italy in un settore dove la concorrenza è molto alta.

Nel Savonese le sfide sono bene accolte, e persino la Camera di Commercio di Savona, insieme all’Ufficio delle Dogane ha di recente proposto dei seminari formativi per chi vuole lanciarsi in una nuova impresa. Partecipare a questi momenti di scambio e formazione diventa fondamentale quando si deve preparare un piano di marketing vincente, e quando si vogliono affrontare nuove piazze estere. Alla Export Global Opportunities pensano che la formazione sia la chiave vincente per riuscire a far conoscere un prodotto in quei luoghi dove si stanno scoprendo i valori connessi al made in Italy, specie se si vuole fare export in paesi dove la realtà del mercato è nettamente differente dai canali canonici.

Se per puntare alla Russia bisogna organizzare campagne marketing in cirillico, nel savonese si è pensato di provare a scoprire una piazza non troppo lontana ma altrettanto importante, Londra.
Ed è dal nostro territorio che sono partite verso il Regno Unito le notissime ed ottime zucche trombetta, il basilico DOP e le melanzane, un settore quello della filiera agroalimentare su cui investire e puntare, uno dei comparti che sull’export vincono sempre. Da qualche settimana verso i banchi dei negozi britannici parte il meglio dei prodotti da orto, una nuova piazza conquistata un po’ per gioco grazie ad un’intuizione particolare ed ora per i londinesi sarà difficile fare a meno di basilico genovese DOP prodotto a Celle Ligure, melanzane liguri, zucche trombetta di Albenga e pomodoro cuore di bue.

Le soluzioni per l’export di successo in Liguria sono sicuramente alla portata, la qualità delle eccellenze liguri è il migliore biglietto da visita per un territorio in continua evoluzione. Dai prodotti dell’agroalimentare alla tecnologia si può spaziare su più fronti, e dare alla realtà della produzione ligure tutta l’attenzione che merita per una pronta risalita di tutta l’economia.