Liguria, nasce il progetto Italo Francese Jardival

03 -  Jardival

Nizza / Genova. È stato presentato questa mattina a Nizza, presso i Jardins de l’Hôtel du Département, in boulevard du Mercantour, “Jardival”, il primo progetto transfontaliero che punta alla promozione e alla valorizzazione di uno degli elementi di forza della Riviera di Ponente e della Costa Azzurra: il patrimonio paesaggistico, culturale e soprattutto turistico rappresentato dai Giardini. Carlo Fidanza, Commissario dell’Agenzia di promozione turistica “In Liguria” ha siglato l’intesa intervenendo alla conferenza stampa insieme a Eric Ciotti, Président del Dipartimento delle Alpi Marittime, Charles-Ange Ginesy, Vice Presidente dello stesso dipartimento e  Presidente della comunità delle Alpes d’Azur, e altri rappresentanti delle istituzioni francesi. Insieme a Fidanza per la Riviera italiana hanno preso parte alla conferenza stampa Fabio Natta, Presidente della Provincia di Imperia, Alberto Biancheri, Sindaco di Sanremo, e Antonello Gandolfo, Sindaco di Costarainera. Come ricordato nel corso della presentazione, la collaborazione tra Liguria e Costa Azzurra per la valorizzazione turistica dei nostri splendidi giardini va avanti da 15 anni ; da quando fu  portato a termine il progetto “Strada dei giardini”.

«Oggi con Jardival la consapevolezza dell’importanza di fare sistema nel mercato internazionale, mettendo in gioco un patrimonio naturale che è comune per ragioni storiche e ambientali, si crea un’importante occasione per rafforzare la  visibilità e la frequentazione di questa ricchezza. I Giardini della Riviera italo francese,  realizzati fra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX secolo, sono veri gioielli di questo territorio. Qualcosa di unico al mondo che ci vede, giustamente e intelligentemente, consapevoli della necessità di avere una strategia di promozione e valorizzazione comune» – dichiara Fidanza.

Il progetto Jardival mira alla protezione di questi siti unici che sono una vera e propria risorsa al fine di promuovere un turismo più diversificato e più sostenibile sul territorio della Costa Azzurra e della Riviera Italiana.  Al progetto hanno dato la loro adesione 6 proprietari e gestori di giardini d’eccezione, che rappresentano un punto di riferimento anche a livello nazionale ed europeo,  ed Enti istituzionali  che hanno le adeguate competenze in materia di sviluppo e di promozione turistica. Si tratta dell’Agenzia in Liguria e del Comité Régional du Tourisme e Dipartimento delle Alpi Marittime, che avranno l’occasione di impostare un metodo di lavoro condiviso per presentare un prodotto turistico d’eccellenza, ben riconoscibile e di grande impatto sui mercati della domanda turistica.
Inoltre Jardival, per quanto compete alla parte  italiana, vedrà il coinvolgimento in alcune azioni di promozione e comunicazione dei  prestigiosi Giardini Botanici Hanbury di Ventimiglia, capofila pure del progetto Alcotra. I partner istituzionali sono oltre Agenzia In Liguria, la Regione Liguria, la Provincia di Imperia, il Comune di Costarainera, il Comune di San Remo, il Comitato Regionale del Turismo ”Côte d’Azur”, il  Comune di Mentone, il Comune di Grasse e il  Comune di Cannes.

Il costo complessivo del progetto è di  1.882.000 euro, per parte italiana finanziati al 100%. Costo per ogni Giardino: circa 200 mila euro.

“Il progetto mira alla protezione, afferma il Presidente della Provincia di Imperia Fabio Natta, e alla valorizzazione di questi siti unici che sono una vera e propria risorsa al fine di promuovere un turismo più diversificato e più sostenibile sul territorio della Riviera. Jardival permetterà di migliorare l’accoglienza nei giardini attraverso nuovi allestimenti e servizi più adatti (attrezzature, confort, sistemi di informazione) rafforzando al tempo stesso le competenze degli operatori e la loro messa in rete”.

Parallelamente, saranno messi in atto una strategia di comunicazione e di promozione.  Per San Remo la valorizzare riguarderà il parco storico di Villa Ormond; l’obiettivo è l’ampliamento dell’offerta turistica del patrimonio botanico del giardino e la promozione del Museo del Fiore. A Costarainera il progetto interesserà l’area che ha caratterizzato la storia e il tessuto sociale della Valle San Lorenzo e il parco creato a inizio Novecento attorno al complesso ospedaliero formato dall’istituto elioterapico “G. Barellai” e dall’ospedale sanatoriale “U. Novaro”. Il progetto prevede l’individuazione e la riqualificazione di un’area pilota attraverso il recupero e la valorizzazione di un’area di forte interesse storico e sociale oltre che paesaggistico e ambientale. A Imperia  Jardival punta sulla Villa Grock e il suo Parco , antica dimora del clown Adrien Wettach, da alcuni anni sono diventati meta di turisti e appassionati del mondo del circo e della clowneria. Il progetto permetterebbe  ulteriori miglioramenti del Giardino – che lo riporterebbero alle sue condizioni originarie.