Albenga, Terreni Creativi a rischio e Kronoteatro lancia una petizione / appello online: sosteneteci!

lagu
Nella foto (di ©Nicolò Puppo): alcuni momenti dell’edizione 2015 di Terreni Creativi

(fp)Albenga. Già difficile impresa lo scorso anno, con i fondi sempre più ridotti si sono ulteriormente moltiplicate per Kronoteatro le difficoltà per organizzare l’edizione 2016 del festival Terreni Creativi, al punto che la nuova edizione della manifestazione è seriamente a rischio di saltare.

Per qualità culturale, originalità e creatività delle idee, Terreni Creativi è certamente uno dei festival più significativi nati negli ultimi anni nella provincia di Savona e nel ponente ligure: una manifestazione che, dunque, va aiutata a crescere ulteriormente e non certo lasciata morire impoverendo così una volta di più, come purtroppo molto spesso è accaduto e accade per mancanza di visione, il nostro territorio.

La cultura è anche promozione, divulgazione, sollecitazione e memoria: in questo senso, nei (moltissimi) limiti del possibile il Corsara ha tentato in questi anni di dare comunque ad ogni nuova edizione di Terreni Creativi un suo costante contributo di particolare attenzione al festival, grazie anche alle autorevoli, appassionate cronache e recensioni critiche degli spettacoli puntualmente scritte da Alfredo Sgarlato.

Per queste ragioni manterremo sul giornale un banner per tutta la durata della petizione, invitando i lettori del Corsara a firmare e sostenere il festival Terreni Creativi.

Di seguito, il manifesto / appello della petizione che invitiamo i lettori ad andare a firmare cliccando QUI.

«Terreni Creativi è l’alternativa culturale che Kronoteatro in questi sei anni ha garantito ad una porzione di Liguria, è un festival multidisciplinare, un festival capace di portare il teatro contemporaneo e di ricerca nell’entroterra di una città di provincia, dentro al suo cuore economico, le aziende agricole, che in quei tre giorni di Agosto si aprono al pubblico, diventano luogo di spettacolo e cassa di risonanza della cultura teatrale.
Terreni Creativi è il tentativo di integrare le realtà produttive, economiche ed enogastronomiche di un territorio con le eccellenze teatrali e musicali nazionali, con la danza contemporanea; è la volontà di proporre un modo alternativo di vivere il teatro e lo spazio teatrale; è la necessità di riscoprire nuove forme di convivialità.
Terreni Creativi è oggi in difficoltà. Economica e perciò progettuale. Un territorio fertile come quello Ligure se ben coltivato, può dare grandi frutti. E in questi sei anni di festival Kronoteatro è riuscito a dimostrarlo.
Siamo qui per lanciare un appello, perché una roccaforte del nuovo teatro, in questa parte di Liguria così culturalmente demotivata, rischia oggi di sgretolarsi, di trovarsi al capolinea dell’esperienza, al tramonto senza essere passata per il suo mezzogiorno.
Siamo qui per dichiarare che le realtà che operano una percorso culturale e di formazione del pubblico vincente, non possono essere lasciate sole, siamo qui per dire a chi di dovere che investire in cultura è investire nel futuro del Paese.
Siamo qui infine per far sentire il nostro appoggio, nelle possibilità che ci attengono (effimere e volatili come il nostro lavoro) a Terreni Creativi e a Kronoteatro, perché sostenere questo progetto è sostenere un po’ di tutti noi.
Chiediamo il vostro sostegno quindi, sottoscrivendo questo appello e diffondendolo attraverso i canali che vi sono propri, perché non resti l’isolata richiesta di una compagnia, ma diventi un obbiettivo comune di sostegno al teatro e alla sua promozione.
Kronoteatro
Maurizio Sguotti
Alex Nesti
Tommaso Bianco»