Albenga, crisi maggioranza: Plumeri passa alla minoranza e crea un gruppo con Nucera

Plumeri e Nucera

(fp)Albenga. Si è oggi consumata ufficialmente la rottura definitiva tra la consigliera Liliane Plumeri, nei giorni scorsi uscita, tra le polemiche, dal gruppo del partito democratico [NdR., vedi Corsara 30/4/2016: “Albenga, crisi maggioranza in Consiglio: Liliane Plumeri esce dal Gruppo Pd e lascia deleghe”] e la maggioranza che regge la giunta del sindaco Giorgio Cangiano. All’orizzonte, la formazione di un gruppo consiliare che andrà così a rinforzare le fila di una delle tre polarità dell’eterogenea minoranza, suddivisa sostanzialmente tra Lega Nord/Forza Italia, Movimento 5 Stelle e la linea civico/moderata sostenuta da Massimiliano Nucera.

Ed è proprio con quest’ultimo che, dopo una fase interlocutoria, è avvenuta la convergenza; oggi Massimiliano Nucera e Liliane Plumeri si sono incontrati e Nucera ha manifestato la sua «vicinanza alla collega consigliera in un momento di svolta così importante per la sua esperienza politica: avere il coraggio di prendere decisioni forti come la sua, per protestare contro un sistema che spesso non favorisce il dialogo gli fa onore e deve essere uno stimolo per tutti coloro che vogliono sentirsi liberi».

Il confronto tra i due consiglieri si è svolto su temi che riguardano la comunità ingauna «trovando molti punti di incontro e convergenza sui progetti che devono essere portati avanti per dare ad Albenga un futuro migliore»: la sicurezza dei cittadini, previsioni che influiranno sul territorio, la pulizia della Città, la promozione turistica di Albenga sono solo alcuni dei temi affrontati.

Liliane Plumeri ha riconosciuto in Nucera «un riferimento, residente nel Consiglio Comunale di Albenga, in grado rappresentare gli Elettori Moderati di questa Città e l’intento continuerà ad essere quello di proporre una politica mai contro tutto e tutti a prescindere ma atteggiamenti sempre propositivi, volti alla soluzione dei problemi mai subordinati a chi governa».

«Chi nei giorni scorsi – commenta Nucera – ha avuto l’ardore di criticare la scelta di Liliane come ha fatto il rappresentante dei Cinquestelle, dovrebbe piuttosto farsi un esame di coscienza e spiegare per esempio qual è l’accordo sottobanco che ha con l’attuale maggioranza che può contare sul suo voto “a chiamata” ogni volta ce ne sia il bisogno; molti durante il Consiglio Comunale dell’altra sera hanno notato una particolare intesa tra lui e qualche assessore della Giunta».

Nei prossimi giorni, puntualizzano in una nota congiunta Liliane Plumeri e Massimiliano Nucera, «comunicheremo al Presidente del Consiglio Comunale la costituzione di un nuovo gruppo consiliare che proseguirà nel lavoro fino ad oggi svolto valutando le future pratiche sottoposte dal Sindaco e dalla Giunta secondo coscienza».