“Progetto Spotorno – Fiorini Sindaco”: 5 proposte per la scuola e il sociale

progetto spotorno candidati

Spotorno. Progetto Spotorno a sostegno di Fiorini Sindaco presenta il proprio programma elettorale. «La metodologia di lavoro è stata suddividere il lavoro su più “tavoli tematici”, per arrivare ad un documento programmatico concreto da presentare ai cittadini spotornesi. Iniziamo con il Tavolo inerente i temi sociali e istruzione».
«Vogliamo far tornare Spotorno una città viva, aperta al sociale, alla cultura, dove i cittadini si possano sentire sicuri e a proprio agio, che possano sentire come la loro casa», dichiarano i candidati al consiglio comunale: «vogliamo rendere Spotorno una comunità virtuosa, in cui tutti i cittadini sono consapevoli di condividere un territorio, le sue risorse, ed i suoi problemi, capaci di affrontare questi ultimi con lo spirito di chi sente l’appartenenza alla comunità come il vero motore del rinnovamento, l’energia per affrontare tutte le sfide».

1. IL POLO SCOLASTICO DEL GOLFO — «La nostra mission sarà da subito quella di impegnarsi con i Comuni vicini per dare vita al Polo Scolastico del Golfo, al fine di preservare l’autonomia scolastica.
Il Piano dell’Offerta Formativa (POF), che rappresenta il piano di azione educativa e di istruzione della scuola, sarà integrato con risorse pubbliche. A rafforzare l’autonomia scolastica contribuirà un adeguato piano di manutenzione degli edifici scolastici, nel segno della sicurezza e del decoro».

2. I NOSTRI ALUNNI, IL NOSTRO FUTURO — «Il PEDIBUS è un “autobus umano” formato da un gruppo di bambini accompagnati da due o più adulti volontari per recarsi tutti insieme a scuola lungo percorsi sicuri e definiti, con capolinea e fermate intermedie. Muoversi a piedi e quindi in modo sostenibile tra casa e scuola permette di trascorrere più tempo con gli amici e trasmette un senso di libertà.
Nell’ottica del polo scolastico del Golfo sarà un dovere promuovere e stimolare la partecipazione degli alunni alla vita pubblica, attraverso l’attività concreta del Consiglio Comunale dei Ragazzi».

3. ASSOCIAZIONI — «L’unione di cittadini con traguardi comuni ha sostenuto, sostiene e sosterrà sempre i processi di crescita della comunità, costituendo punti di riferimento, di aggregazione, di sostegno e di stimolo per la cittadinanza.
Il nostro obiettivo sarà quello di cogliere le peculiarità e la forza di ogni realtà associativa del territorio per poter dar vita a progetti comuni che prevedano la collaborazione attiva tra le associazioni, anche attraverso bandi specifici».

4. SERVIZI SOCIALI — «Per quanto riguarda i servizi sociali, il nostro motto è proprio “Il Comune di tutti, nessuno escluso”. Si deve investire sulle famiglie potenziando i servizi già presenti e soprattutto introducendo una misura innovativa di sostegno: il baratto amministrativo.
Vogliamo coinvolgere maggiormente i giovani, anche alle attività delle associazioni di volontariato, in modo da renderli più partecipi e offrendo loro occasioni di formazione e di crescita personale. I giovani portano sempre idee e competenze nuove, ma soprattutto sono linfa vitale, energia ed entusiasmo. Entusiasmo che si vede in noi e nel nostro progetto!».

5. IL CENTRO DIURNO — «La nostra Amministrazione si farà promotrice, in collaborazione con l’ASP Siccardi-Berninzoni, nell’ambito dell’ampliamento della struttura, del progetto “Centro Diurno Alzheimer”. Spotorno si candiderà così a realizzare un polo unico nell’area di Ponente. Il progetto verrà presentato in Ambito Territoriale Sociale per ottenere i finanziamenti regionali attraverso i patti di sussidiarietà».