Portualità e concessioni, Salvatore (M5S): “parere storico del Consiglio di Stato, ora tocca alla politica applicarlo”

02 - Alice Salvatore 3

Regione Liguria. “Una svolta storica, attesa da oltre 20 anni, che conferma quello che abbiamo sempre detto e restituisce trasparenza e rispetto delle linee guida europee”. Così Alice Salvatore, portavoce del MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria, commenta il parere del Consiglio di Stato sul regolamento della legge 84/94 in materia di portualità e boccia, di fatto, le concessioni ultradecennali delle banchine senza gara.

“Praticamente in tutta Europa i rinnovi delle concessioni non superano la decina d’anni – spiega Salvatore – Qui i terminalisti chiedono proroghe anche di 50, 60 anni, nonostante la stessa Commissione europea, in una situazione analoga, a Trieste, avesse aperto una procedura di pre-infrazione sul rinnovo di tre concessioni pluridecennali”.

Nel settembre scorso la portavoce pentastellata aveva presentato in Regione anche un’interpellanza sul tema, denunciando l’arretratezza normativa del nostro paese su un tema cruciale per Genova e la Liguria. Nel ricordare i meriti di questa vittoria al senatore Rossi, che molto si è speso in questa battaglia a Roma, Salvatore passa poi all’attacco. “Ora tocca alla politica trarre le dovute conseguenze da questo giudizio e intervenire a tutti i livelli istituzionali perché sia applicato, a cominciare dalle concessioni già assegnate in Liguria”.