Albenga: Emanuela Guerra eletta nuova segretaria del circolo cittadino del PD

Albenga. Nella riunione che si è svolta ieri, lunedì 18 Gennaio, il Emanuela Guerra PdDirettivo del Partito Democratico di Albenga, eletto all’ultimo congresso, ha scelto all’unanimità Emanuela Guerra quale proprio segretario cittadino. Su proposta dell’On.le Franco Vazio – che ha sottolineato la volontà del Partito Democratico di “portare avanti il rinnovamento a tutti i livelli senza però lasciare indietro l’esperienza” – il circolo democratico di Albenga ha affidato segreteria nelle mani della capogruppo in Consiglio Comunale nella fase che porterà al congresso di fine anno.

«Sono veramente onorata della scelta fatta dagli amici e compagni del circolo albenganese – afferma Emanuela Guerra – la grande partecipazione alla riunione di ieri sera mi dà forza e fiducia per il prosieguo di questo difficile cammino. Credo che il Partito Democratico si trovi davanti a grandi sfide: a livello nazionale, con la partita sui diritti civili e sulle riforme costituzionali, e soprattutto a livello locale, dove l’Amministrazione Cangiano sta lavorando bene e intensamente e soprattutto nell’assoluto interesse dei cittadini. Con la scelta di ieri il partito albenganese dimostra ancora una volta di avere davvero fatto del rinnovamento un proprio punto di forza. Per questo ringrazio soprattutto chi, in questi anni, non solo ha dato la disponibilità a coordinare il circolo, ma ha deciso di fare un passo indietro per fare crescere i più giovani come me.

«Dico altrettanto chiaramente che per me queste persone rappresentano un pilastro fondamentale del nuovo partito democratico e occasione di costante confronto per la vita amministrativa e del partito. Così come ringrazio gli uomini e le donne che ogni anno si mettono a disposizione per organizzare la Festa dell’Unità: fra poco si parte. Persone nuove si sono iscritte e altre, di provenienza civica, si stanno affacciando al nostro partito: da qui abbiamo intenzione di ricominciare con ancora più entusiasmo, aspettando con noi Franco Papalia», conclude Emanuela Guerra.