Albenga: avviato un tavolo tecnico per coordinare il turismo nel comprensorio ingauno

Albenga. Si è svolta questa mattina nella Sala degli Stucchi una Tavolo tecnico turismoriunione tecnica che si propone di programmare i maggiori eventi turistici come Fior d’Albenga o il Palio dei Rioni in un’ottica comprensoriale. Il consigliere, con delega al turismo, Alberto Passino ha invitato i sindaci o loro delegati e gli assessori al Turismo dei comuni limitrofi a confrontare il Calendario degli eventi per una migliore programmazione, per evitare sovrapposizioni, per interagire in alcune manifestazioni. Erano presenti per il comune di Villanova d’Albenga Marco Braghin, per Cisano il Sindaco Massimo Niero, per Garlenda Alessandro Navone, per Laigueglia Lino Bersani, per Zuccarello Luigi de Francesco, per Ceriale Marinella Fasano, mentre Alassio ha avuto un incontro con Passino, non potendo essere presente per impegni precedenti.

“L’incontro odierno – spiega Passino – potrebbe rappresentare il primo step per la creazione di un modello operativo diverso e in un’ottica comprensoriale che consenta di lavorare insieme. Il Tavolo tecnico del Turismo di oggi, nato come opportunità di confronto con i comuni limitrofi ad Albenga è solo un primo passo e si propone di allargare la platea ad altri comuni interessati a fare sistema. Il confronto di idee è stato utilissimo, sono scaturite proposte dai comuni che hanno partecipato come, la creazione di pacchetti turistici integrati, a partire dalle piccole cose, un percorso , quello iniziato oggi che potrebbe dare il via ad un’aggregazione e condivisione di progetti”.

I comuni di Zuccarello, Garlenda e Cisano si sono proposti di farsi portavoce e promotori presso gli altri comuni dell’entroterra per coinvolgerli nelle prossime riunioni operative. “Per essere operativi dobbiamo fare quello che è stato fatto insieme nel 2015 in occasione di Expo – spiega il sindaco di Cisano sul Neva, Massimo Niero – creare un gruppo operativo di lavoro per costruire e calendarizzare tutti gli eventi”.

“Se come territorio ci uniamo – dicono all’unisono – possiamo presentare i nostri progetti turistici agli sponsor, considerato che i comuni dispongono di sempre meno risorse. Dobbiamo lavorare ad un Progetto comprensoriale, creare un brand . Alcuni dei Progetti da sviluppare potrebbero essere la Via del Sale, l’ outdoor, su cui lavorare e collaborare”.

Alberto Passino esprime soddisfazione per la mattinata di lavoro : “l’Incontro è stato propositivo e ha messo al centro la promozione del territorio , in tal senso ho proposto che possa nascere un nuovo Sportello turistico unificato che sia in grado di promuovere le iniziative collegiali del comprensorio e nell’ambito di questa idea che sto portando avanti e sulla quale faremo ulteriori riunioni si potrebbe recepire la proposta avanzata dai comuni presenti all’incontro, della creazione di un depliant /opuscolo comprensoriale”.