Inverno Musicale Albenganese: concerto di Sabrina Lanzi

Albenga. Giovedì 21 Gennaio alle ore 21 terzo appuntamento di sabrina lanzi 1“Inverno Musicale Albenganese”, rassegna organizzata dall’Associazione Musicale Rossini con la collaborazione del Comune di Albenga. All’Auditorium San Carlo (Palazzo Oddo) di Albenga si esibirà la pianista lombarda Sabrina Lanzi, talento precoce (eseguì a soli 12 anni, il concerto K 488 di Mozart), allieva del grande Friedrich Gulda che la definì «un nuovo talento, interprete originale, dotata di rare potenzialità espressive. Del suo pianismo si sentirà parlare».

Reduce dai successi ottenuti come prima pianista donna italiana ad aver eseguito l’opera integrale per pianoforte ed orchestra di Serghei Rachmaninoff (“Il Rachmaninoff della Lanzi è sospeso, elettrico,  sognante…” ha scritto la stampa specializzata) e insignita dell’onorificenza di “Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana” dopo il concerto eseguito alla Cappella Paolina con il Quartetto dei Solisti dei Wiener Philharmoniker (foto), eseguirà la Sonata n. 1 op. 28 di Rachmaninov e i 6 Klavierstücke​ op.118 di Brahms.

La Sonata di Rachmaninov di rara esecuzione per le sue difficoltà tecniche fu composta a Dresda nel 1906. Così ne parla l’autore: «L’idea base è costituita da due caratteri contrapposti che si richiamano ad un soggetto letterario, il Faust…. Nessuno si azzarderà mai ad eseguire tale lavoro perché è troppo difficile, lungo e discontinuo sul piano musicale. Sono stato tentato di trame una sinfonia ma questo proposito si è rivelato impossibile poiché il motivo è tipicamente pianistico».

Nella seconda parte del concerto saranno eseguiti i “Sei pezzi per pianoforte” op. 118 di Brahms, pagina di tono intimistico e stilisticamente unitario, in parte ricollegabile al gusto e alla pratica del Romanticismo tedesco, in parte memore di una tradizione di musica destinata al consumo domestico. Composti nel 1892, quattro di essi adottano la qualifica di Intermezzo e trovano la loro più alta realizzazione nel brano conclusivo, dove la tinta malinconica prevalente nel pianismo dell’ultimo Brahms assume il tono tragico della desolazione.

Biglietto di ingresso: € 15,00