Andora: con Gino Paoli, taglio del nastro per la mostra “Mare” a Palazzo Tagliaferro (foto)

Andora. Gino Paoli ospite d’eccezione dell’inaugurazione della 1 ANDORA_GINO PAOLI_INAUGURA_MAREmostra “Mare” a Palazzo Tagliaferro ad Andora. Invitato per una conversazione sul tema del mare dalla curatrice Viana Conti, il cantautore ha dimostrato di apprezzare Andora, la sala espositiva di Palazzo Tagliaferro ed il Museo Mineralogico, complimentandosi con il sindaco Mauro Demichelis per la scelta di investire nella cultura.

“È doveroso il ringraziamento al primo cittadino – ha detto Gino Paoli al termine del suo intervento – perché è bello trovare sindaci che investono e credono nella cultura”.

Dopo aver coinvolto il pubblico presente raccontando del mare, come presenza evidente o ispiratrice dei suoi pezzi, soffermandosi sul lungo lavoro di composizione delle canzoni, il cantautore genovese, sollecitato da Viana Conti, ha ricordato i suoi esordi come pittore e grafico e dell’incontro a Genova di amici come Bruno Lauzi e Luigi Tenco, con cui ha condiviso un lungo cammino artistico e umano. “C’era una grande unione e collaborazione fra noi e nessuna invidia. Un modo di lavorare che oggi non esiste più nel mondo della musica – ha detto Gino Paoli.

Il cantautore genovese ha poi inaugurato la mostra “Mare” allestita, al piano nobile di Palazzo Tagliaferro, dove si è lungamente trattenuto ed ha visitato con molto interesse la collezione di minerali del Museo “Dabroi”.

“Siamo noi a dover ringraziare Gino Paoli, oltre che per il suo bellissimo intervento, ma anche perché con la sua presenza ha voluto far parte del progetto artistico di Palazzo Tagliaferro che ha come obiettivo ospitare sia affermati esponenti dell’arte contemporanea che giovani artisti esordienti – ha detto il sindaco Mauro Demichelis.
Oltre alla mostra “Mare”, infatti, fino al 29 febbraio, il museo Mineralogico “Dabroi” di, ospita “Le Spose di Darwin” di Carla Iacono.
“Il numero dei visitatori di Palazzo Tagliaferro è in costante crescita” – ha annunciato Maria Teresa Nasi, Assessore alla Cultura– Siamo una località balneare, ma ciò non esclude di poter offrire a turisti e residenti una proposta culturale che possa intercettare il turismo culturale, portando in provincia di Savona, artisti che solitamente espongono nelle gallerie della grandi città .

La mostra “Mare” rimarrà aperta fino al 29 febbraio, dal giovedì alla domenica, dalle 15 alle 19, con aperture straordinarie nelle giornata del 4, 5 e 6 gennaio. Un allestimento di grande impatto che presenta le opere di Stefania Beretta, Lorenzo Gatti, Chris Gilmour, Marco Lodola e Nicolò Paoli selezionate dalla C|EContemporary di Milano. L’ingresso è libero.