“Il salto del lupo”: in edicola e in libreria il nuovo romanzo di Maurizio Pupi Bracali

Da sabato 5 dicembre sarà disponibile in edicola e in libreria il nuovo Il salto del lupo-copertinaromanzo giallo dello scrittore cerialese Maurizio Pupi Bracali dal titolo “Il salto del lupo”, edito da “Edizioni del Delfino Moro” e ambientato sulla Riviera Ligure di Ponente come i nove romanzi precedenti che vedono protagonista l’ispettore Calcagno, ormai marchio di fabbrica consolidato dell’autore.

Il ritrovamento casuale di una somma di denaro, insieme alla misteriosa foto di una donna, da parte di un vicino di casa dell’ispettore Calcagno è il punto di partenza per un’altra indagine del poliziotto ligure che muovendosi come suo solito tra i borghi, le spiagge e le colline della Riviera di Ponente, e del Savonese in particolare, si ritrova circondato da diversi personaggi che insieme a lui ruoteranno intorno al nucleo di un’intricata vicenda poliziesca che stempera la sua drammaticità con l’umorismo e l’ironia che da sempre contraddistinguono le inchieste letterarie di Calcagno e dei suoi amici/colleghi.

La narrazione concede anche ampio spazio al territorio ligure e al fascino naturalistico dei luoghi dove si svolge la vicenda, così come sono sottolineate la psicologia dei vari personaggi, l’umanità e la simpatia del “poliziotto della porta accanto” e il suo pensiero pseudofilosofico nel quale ormai molti lettori si identificano da tempo.

Maurizio Pupi Bracali raggiunge così il traguardo del decimo romanzo giallo che vede all’opera il suo alter ego Calcagno che lo ha portato a farlo definire da più parti “il Camilleri ligure”, avendo ideato, ormai da anni, un protagonista di rara umanità, ironico, indisciplinato, fumatore e bevitore di birra e di grande spessore narrativo che con la sua spiccata propensione alla giustizia sociale e ad un innato senso civico, combatte i mali della società sempre dalla parte dei più deboli e degli oppressi sfidando le regole del gioco e oltrepassando, a volte, i limiti del consentito pur di consegnare i colpevoli al giudizio della legge.