Varazze: con una “lectio” del prof. Paolo Calcagno, riprese le attività del Centro Studi Jacopo da Varagine

Varazze. Lo scorso sabato 7 novembre la sala di palazzo Beato  Jacopo, gentilmente messa a disposizione dall’Amministrazione comunale per il Centro Studi Jacopo da Varagine, era gremita di pubblico intervenuto per ascoltare la prima delle conferenze proposte dall’associazione per ricordare il secondo centenario della caduta della Repubblica di Genova e della sua annessione al Regno di Sardegna. (1815-2015).

promozione tennis sport
Clicca l'offerta

Promozione. 20% di sconto sui prodotti Asics. Valido solo per gli aritcoli inclusi nella categoria speciale. Non cumulabile con altri sconti. Utilizza online questo codice sconto: 20ASICS

In realtà si è trattato di una vera e propria “lectio”, dal titolo “I rapporti tra la Repubblica di Genova e i Savoia prima del Congresso di Vienna” che Paolo Calcagno,  docente di Storia degli antichi Stati italiani all’Università di Genova,  ha tenuto per oltre un’ora e trenta illustrandola con slide di sintesi, di tabelle e di documenti d’archivio.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Sono stati passati in rassegna a grandi linee i contrasti, a volte aperti a volte sopiti, tra i due confinanti dal Cinquecento a inizio Ottocento con le loro evoluzioni, l’alternarsi delle loro alleanze e con una costante per entrambi: per la Repubblica di Genova la tenace volontà di difendere la propria autonomia, per i Savoia la continua ricerca dello sbocco al mare.

 Focus della lezione il triennio 1745-1748 in cui, con il re sabaudo Carlo Emanuele III, i Savoia occupano tutta la Riviera di Ponente da Albisola a Ventimiglia.  Calcagno ha dimostrato con dovizie di documenti l’accurata analisi socioeconomica che i funzionari dello stato sabaudo fecero nei territori occupati per conoscerne l’organizzazione, le risorse, i costi e le potenzialità.

Questo triennio rappresenta forse l’antefatto della reale occupazione del territorio ligure, estensivo del genovesato, che avverrà per decreto col Congresso di Vienna nel 1815.

 Da quell’anno inizia tutta un’altra storia della quale il 21 novembre si occuperà il professor Giovanni Assereto sempre alle ore 16.30, sempre a palazzo Beato Jacopo, con la relazione “la Liguria nel Regno di Sardegna (1815-1861)

Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo: