Regione, bloccata la proposta di legge Pastorino: “ricorro al prefetto, il testo sarà di nuovo in Consiglio a marzo”

«Ritengo che quanto avvenuto ieri rappresenti una grave violazione Gianni Pastorinodei diritti della minoranza e fra quattro mesi esatti, secondo quanto prevede il Regolamento del Consiglio, ripresenterò la mia proposta di legge in Commissione. Contemporaneamente solleverò la questione di conflitto istituzionale di fronte al Prefetto di Genova».

Gianni Pastorino (Rete a sinistra) annuncia nuove iniziative dopo che ieri il Consiglio regionale ha deciso di non esaminare gli articoli della sua proposta di legge respingendo, così, il provvedimento nel suo complesso.

La proposta “Sostegno agli studenti delle scuole secondarie, con la fornitura gratuita dei libri di testo, finanziata tramite misure per la sobrietà della politica regionale” resta quindi “congelata” fino alla prossima primavera.

«Ritento che l’interpretazione del Regolamento con cui ieri è stata respinta la proposta di legge non sia esatta perché l’articolo 96 – spiega Pastorino – stabilisce che la richiesta di non passaggio agli articoli avvenga attraverso la presentazione di un ordine del giorno in aula oppure su proposta della commissione. Invece, ieri, la richiesta è stata avanzata dal relatore di maggioranza senza preavviso e l’Assemblea l’ha votata a maggioranza. Insomma – conclude – si è trattato di una sorta di blitz per fermare l’iter della legge».