“FAI Marathon” 2015: gli appuntamenti ad Alassio

In occasione della “FAI Marathon” 2015, domenica 18 ottobre giornata dedicata a “La collina di Alassio: tesori nascosti”. La Delegazione di Albenga Alassio, con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Alassio, aderisce all’iniziativa per mettere in luce la bellezza spesso dimenticata dei luoghi della nostra vita quotidiana con una “maratona con gli occhi” per ri-scoprire “La collina di Alassio: tesori nascosti”, con un percorso che si articola in 4 tappe.

“La ‘chicca’ di quest’anno”, dichiara la Capo Delegazione Marinella Bruno, “sarà l’opportunità di avere due visite guidate con i professori Bruno Schivo e Giovanni Puerari, alle ore 10.30 e alle 15.00”. “Ringraziamo la Delegazione di Albenga Alassio del FAI, con la quale abbiamo un duraturo e solido rapporto di collaborazione, per questa importante iniziativa, grazie alla quale sarà possibile scoprire e valorizzare ulteriormente il grande patrimonio culturale e storico della nostra Città”, commenta Monica Zioni, Vice Sindaco di Alassio con delega alla Cultura.

Partenze scaglionate dalle 10.30 alle 15.30 davanti al Torrione presso la Chiesa dei Cappuccini.

1 TORRIONE presso la Chiesa dei Cappuccini. – Costruzione che risale ai primi anni del 600 allo scopo di difendere il quartiere della Coscia dagli assalti delle flotte dei pirati. Il ripiano nella parte alta permetteva di collocare la bombarda e di scagliare colpi contro le navi nemiche.

2 TORRIONE (antico) – Situato a 500 metri da quello oggi visibile, il torrione vecchio è stato inglobato in una costruzione moderna. È rimasta scoperta la parte circolare verso il mare. È stato costruito nel 1548 per per proteggere le 150 case del Borgo Coscia rimaste fuori dalla cerchia muraria centrale.

3 CHIESA DI SANTA CROCE – È ricordata nella bolla di Papa Alessandro III del 1169 come importante possesso benedettino. Di struttura romanica. Nel 1628, poiché minacciava di rovina, viene inglobata nei beni di S. Ambrogio.

4 S.ANNA AI MONTI – Compare nei testamenti del 400 insieme alle Chiese più importanti di Alassio. Di proprietà privata e quindi aperta eccezionalmente per il FAI.

5 PINACOTECA CARLO LEVI – Palazzo Morteo ospita in mostra permanente 22 opere dello scrittore-pittore torinese, concesse in comodato d’uso dalla Fondazione Carlo Levi.