Loano inaugura il centro giovani “Le città invisibili”

Sabato 19 settembre, a Loano, si svolgerà l’inaugurazione del centro Loano Live Evil MusicLab YEPPgiovani “Le città invisibili”, promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Loano, con il patrocinio e il contributo della Compagnia di San Paolo di Torino e della Fondazione A. De Mari.

Il taglio del nastro si svolgerà alle ore 16.30. Dopo il saluto del sindaco di Loano, Luigi Pignocca, il centro aprirà le porte alle performance musicali del gruppo di musica d’insieme Live/Evil e alle dimostrazioni video con greenscreen. Si potrà inoltre ammirare la mostra fotografica con le immagini realizzate dai giovani dei corsi.

Alle 21,00, si svolgerà il concerto con le band Audiograffiti (Hyperfunk) e La fine di Settembre (Alternative Rock). A seguire dj-Set Drum’n’Bass con il deejay Dipilazzio.

“L’inaugurazione del centro – spiega l’Assessore Luca Lettieri – così come la nascita dell’Associazione di promozione Sociale YEPP Loano, si inseriscono nell’ambito della fase “matura” di progettazione del gruppo locale YEPP. Questa fase prevede, dopo il periodo di acquisizione di competenze sulla metodologia YEPP, il raggiungimento dell’autonomia del gruppo locale. L’associazione sarà aperta a tutti i giovani del territorio e continuerà a promuovere la partecipazione attiva dei ragazzi nella progettazione e nella realizzazione di attività che rispondano ai bisogni dei loro coetanei. Siamo molto soddisfatti del percorso fatto e di quello che stiamo per avviare. I giovani si sono attivati e si sono assunti la responsabilità di portare il “cambiamento” nella città, influenzando le politiche giovanili a più livelli. Credo che sia stato importante dare loro fiducia, perché sono stati capaci di trasformare ogni stimolo in opportunità per altri ragazzi.”

L’idea del centro di aggregazione giovanile nasce dalla richiesta dei giovani di avere un luogo dove potersi ritrovare nel tempo libero.

I lavori di riqualificazione dei locali nel Palazzo Kursaal (ex Circolo Italo Calvino), sostenuti con un contributo della Regione Liguria, hanno consentito di poter sviluppare un progetto a partire da quegli spazi.

YEPP Loano partendo dalle richieste da parte dei giovani di stimoli culturali, di spazi/tempi di aggregazione e opportunità di formazione ha sviluppato l’idea di un centro giovani che sia il luogo dove realizzare le attività di Officina delle Arti YEPP.

Il centro “Le Città Invisibili” offrirà spazi attrezzati. A disposizione dei giovani del territorio ci saranno: due sale prove, una sala concerti e una sala multimediale dove poter svolgere attività di web radio e video. Gli spazi saranno utilizzati anche come luogo di ritrovo, dove studiare o incontrare gli amici.

A partire da metà ottobre, nel centro si svolgeranno workshop di video, fotografia, serigrafia e il laboratorio musicale “Urban Glass Over” per imparare a suonare con strumenti realizzati con materiali di recupero.