“Illumina la mente” dei Bagni Porto conquista la prima edizione di “Castelli di… Riciclandora”

Andora. I Bagni Porto con la loro libreria che “Illumina la mente” 2 - RiciclArte - LA PREMIAZIONE DEI VINCITORIhanno conquistato la prima edizione di “Castelli di… Riciclandora” la manifestazione, promossa dagli Assessorati all’Ambiente, alle Associazioni e al Demanio del Comune di Andora, che ha visto i bagni marini sfidarsi nella realizzazione di sculture fatte con oggetti di materiali riciclabili come lattine, legno, bottiglie, carta, stoffa e plastica. Ai Bagni Porto è stato consegnato il trofeo realizzato per l’occasione dall’artista Fabio Brandalise che lavora con materiali riciclabili, donato dal curatore d’arte Pierluigi Luise.
Fra i clienti dei Bagni Porto che hanno realizzato la scultura vincitrice è stato sorteggiato il week end ad Andora, comprensivo di albergo e spiaggia, offerto dall’Associazione Albergatori e dall’Associazione Bagni Marini.

I Bagni Porto hanno convinto la giuria con la loro libreria illuminata da una dinamo, con i libri realizzati uno ad uno dai bimbi della spiaggia coordinati da Alice Masia, che oltre a trasmettere un messaggio ecologico ed essere utilizzabile concretamente, è anche un invito alla lettura. Inoltre si è rivelata anche un gioco divertente che coinvolge tutti i bagnanti in scatti fotografici illuminanti.

Menzione anche per le opere di altri stabilimenti: ai Bagni Pepito per la bellissima sdraio a grandezza reale realizzata con lattine “in stile” Pop Art che diverrà il simbolo della manifestazione, ai Bagni Sirenella con il loro progetto tridimensionale “Just Married” che propone l’unione delle due passeggiate di Andora tramite un ponte sul Merula, ai Bagni Italia per l’accurata tecnica di realizzazione delle decorazioni a tema marino, riciclabili al 100%, per i Bagni Regina e i Bagni Tortuga che hanno realizzato dei laboratori per i bimbi creando opere di grande impatto e ai Bagni Franco il cui lavoro è un esempio di riuso creativo di oggetti per realizzare decorazioni gradevoli ed utili.

“Un plauso ed un ringraziamento va a tutti gli stabilimenti balneari per aver raccolto questa sfida ecologica ed aver realizzato opere che, sia le più complesse che le più semplici, si sono distinte per accuratezza e volontà di trasmette un messaggio ecologico– dicono Patrizia Lanfredi, Assessore alle Manifestazioni e Fabio Nicolini Assessore all’Ambiente – Crediamo che un per promuovere la raccolta differenziata passi anche attraverso questa competizione unica che coinvolge grandi e bambini”.

La giuria di “Castelli di… Riciclandora” era formata da Patrizia Lanfredi, Assessore alle Associazioni, Pierluigi Luise curatore internazionale di mostre d’arte, Giovanni Di Scanno esperto in temi del riciclo, Monica Napoletano giornalista e dall’architetto Giorgio Baldizzone dell’Associazione Rollo ’99 che l’ha presieduta.