Albenga: incontro in Comune tra dirigenti scolastici e amministrazione

Albenga. Incontro in comune tra il consigliere con delega alle scuole Incontro Comune scuolaMaurizio Arnaldi e il vice sindaco e assessore allo sport Riccardo Tomatis con la Dirigente scolastica delle scuole superiori del Liceo Giordano Bruno- Istituto Agraria e Itis, la Preside Simonetta Barile, i dirigenti della scuola primaria e secondaria, Giuseppe Rossi, Riccardo Badino, Lubatti, docenti di riferimento dei vari plessi, incontro organizzato per avviare il prossimo anno scolastico.

“Con una Provincia in difficoltà il comune si trova a doversi caricare di problematiche che non sarebbero di sua competenza, a svolgere compiti di supplenza, a tamponare le criticità, a ricercare ed offrire soluzioni, e lo fa per senso di responsabilità , pur di garantire il corretto svolgimento dell’anno scolastico – afferma Arnaldi. L’amministrazione comunale – infatti – ha messo in campo tutte le proprie possibilità per dare luoghi adeguati ai propri ragazzi e per andare incontro a tutti quegli studenti delle Scuole superiori residenti nel nostro comune e a quelli provenienti da tutto il territorio del ponente ligure. Sono problemi complessi da affrontare, considerando anche l’aumento di classi delle scuole superiori (in particolar modo del Liceo G. Bruno), dovuti alla riduzione della settimana scolastica che su richiesta della provincia si è contratta in soli 5 giorni di didattica”.

Il tema dell’incontro era incentrato sulla definizione dell’orario scolastico, partendo dall’utilizzo delle palestre scolastiche e degli impianti sportivi, presenti sul territorio comunale. Ci sono infatti alcune criticità da risolvere anche per la situazione dell’Itis che in conseguenza dell’evento meteorologico di inizio anno si è trovato privo della tensostruttura che utilizzava per le ore di educazione fisica.

“Nonostante un iniziale comprensibile scoramento – concludono Arnaldi e Tomatis – si è da subito percepito il clima di massima collaborazione e disponibilità da parte di tutti gli intervenuti e grazie alla grande capacità professionale e lo spirito di collaborazione di tutti gli intervenuti siamo riusciti dopo molti tentativi a chiudere il quadro orario, ricorrendo all’utilizzo della tensostruttura di Campolao che nel mese di dicembre era stata riparata e resa nuovamente agibile per le attività sportive”.