‘Bianco o Nero – The Sunset Limited’ in prima nazionale assoluta al Festival di Borgio Verezzi

di Laura Sergi – Nuovo appuntamento in Piazzetta Sant’Agostino, ATT1all’interno del calendario del 49° Festival teatrale di Borgio Verezzi, in prima nazionale assoluta mercoledì 29 e giovedì 30 luglio: ‘Bianco o Nero – The Sunset Limited’, dal romanzo in forma drammatica di Cormac McCarthy, con Saverio Marconi e Rufin Doh Zéyénovin, rispettivamente nella parte del Bianco e del Nero.

Il riferimento al colore della pelle è dovuto al fatto che, come nel testo originale, di loro non conosceremo i nomi: capiremo solo presto che, poche ore prima, in una stazione ferroviaria, sono state le forti braccia del Nero ad aver impedito che il Bianco portasse a termine i propri propositi suicidi. Il primo è un ex carcerato per omicidio, ora operaio, e crede in Dio, il secondo è un professore universitario, ateo, e tutto il dialogo si svolgerà nell’abitazione di Harlem del ‘salvatore’, dove i due uomini sono seduti a tavola in cucina, e hanno iniziato una lotta dialettica serrata, cruda, senza alcuna remora.

Sotto la regia di Gabriela Eleonori (anche traduttrice), le scene di Gabriele Moreschi e i costumi di Carla Accoramboni, lo scontro al quale assisteremo finirà, inevitabilmente, per disquisire sul grande tema dell’esistenza o meno di un Dio, e sul diritto di un altro di impedirci di porre fine alla nostra vita, anche se non necessariamente sotto un ‘Sunset Limited’ in corsa, così come viene chiamato familiarmente dagli utenti il treno passeggeri che collega New Orleans e Los Angeles. Un testo difficile che non mancherà di entusiasmare, visto che le pièce più drammatiche ed intense hanno sempre avuto un debutto facilitato dalla naturale e suggestiva location del Festival.

Intanto Paola Gassman ha ricevuto il 45° Premio Veretium per la prosa, davanti ad un pubblico che l’attendeva per una delle repliche di ‘Maigret al Liberty Bar’ di Georges Simenon, con Pietro Longhi e Miriam Mesturino. Longhi, che ha interpretato il celebre commissario francese, sul palco con il sindaco Renato Dacquino e il giovane Marco Caballero, mascotte della Rassegna, ha letto la motivazione per l’assegnazione del premio elaborata dalla giuria dei critici teatrali (© fotostudio Azais). Queste le parole dell’attrice Gassman: ‘Sono venuta a recitare qui e molte volte, e ho tanti ricordi belli: da questa sera, ne ho uno in più, ancora più bello’.

Il nome della Gassman si aggiunge quindi al lungo elenco che inizia nel 1971, e segue a GiuseppefotoRUFIN_SAVERIO Pambieri (premiato lo scorso anno), ad Anna Bonaiuto (dell’edizione 2013), a Luca Lazzareschi (del 2012) e a Paolo Ferrari (del 2011), solo per citare gli ultimi vincitori.
Appuntamento allora a mercoledì e giovedì, con la Compagnia della Rancia (nella © foto di Giacomo Attili) per ‘Bianco o Nero’ (inizio alle 21.30, info: www.festivalverezzi.it, tel. 019 610167).