L’Ufficio Relazioni con il Pubblico loanese potenzia l’attività di front office

Prosegue il piano di rinnovamento dell’U.R.P. (Ufficio Relazioni con il LUIGI PIGNOCCA_DSC4607 2012 Orizz01Pubblico) del Comune di Loano, che mira ad ampliare e semplificare le relazioni con i cittadini.

A partire da questa estate l’U.R.P. del Comune di Loano potenzia l’attività di front office, ampliando il numero di operatori agli sportelli e includendo funzioni dell’Ufficio Tributi e del Comando di Polizia Municipale. Sempre di più il cittadino trova in un unico interlocutore le risposte immediate ai problemi di natura semplice e standardizzata. Per quelle più specifiche può fissare appuntamenti con gli uffici competenti.

Si tratta di una rivisitazione dello sportello al pubblico (cittadini privati, imprenditori, turisti) che propone il concetto di “U.R.P. di terza generazione”, ufficio deputato non solo alla ricezione ma anche alla risoluzione delle istanze dell’utenza.

“Siamo partiti circa un anno fa – dice il Sindaco Luigi Pignocca – con il progetto di riorganizzazione del servizio URP, puntando sull’idea di riunire in un unico spazio sportelli multifunzionali in grado di accogliere ed evadere in tempo reale le pratiche più ricorrenti. L’obiettivo è avvicinarsi e facilitare l’accesso dei cittadini alla macchina amministrativa, offrendo un unico riferimento agli utenti.

Il progetto è partito con una prima fase di restyling dei locali dedicati al servizio. L’ufficio è stato collocato al piano terreno ed è stato dotato di strumentazione tecnologica idonea a soddisfare l’utenza. Il personale ha partecipato ad una specifica formazione sulle normative generali e sui singoli adempimenti di sportello ed è cresciuto contando oggi su 5 operatori. Nell’estate 2015 entriamo nella seconda fase del progetto di rinnovamento ampliando gli ambiti di intervento nel settore dei tributi e della Polizia Municipale”.

“L’URP assume buona parte delle funzioni di front office del Comando di Polizia Municipale – spiega l’Assessore Luca Lettieri – consentendoci di liberare il personale dalla burocrazia e di potenziare la presenza di agenti sul territorio. L’obiettivo è quello di poter disporre di maggior personale per aumentare la vigilanza del territorio comunale”.

L’URP, che aveva già assunto le pratiche del controllo accessi alla z.t.l., la distribuzione delle tessere parcometri e la presa in carico delle richieste di risarcimento danni contro il Comune, si occupa ora anche del rinvenimento di oggetti di valore e non, del ricevimento delle cessioni di fabbricato, delle procedure conseguenti la sospensione delle patenti e della trasmissione degli atti 180 e 126 del Codice della strada (CdS). Inoltre, provvede all’attività amministrativa di dissequestro (art. 193 CdS), riceve le denunce di smarrimento patenti e di infortunio, le querele, gli esposti, le denunce di ospitalità degli stranieri. Offre informazioni in relazione alle sanzioni del CdS (procedure di rateizzazione, sgravi di Equitalia, ecc.) e si occupa delle procedure per l’accesso agli atti per incidenti stradali e delle ordinanze sgombero per occupazioni abusive. Spostate all’URP anche le competenze dell’Ufficio Tributi in relazione alla TARI (caricamento nuove utenze e volture, ecc.), all’IMU (verifica storico pagamenti allo sportello, caricamento anagrafiche) e alla COSAP (attivazione pratiche).

Saranno attivate prossimamente anche più postazioni bancomat “pos” per i pagamenti autorizzati dall’Ente.