ASL2 savonese: due nuove auto per il servizio di Guardia Medica

Presentate oggi le due nuove autovetture acquisite per il Servizio di 2 - ASL - un momento della presentazioneContinuità Assistenziale – Guardia Medica. Si tratta di due nuovissime Fiat PANDA 4×4 che l’ASL2 savonese ha acquistato con il contributo degli stessi Medici che svolgono il servizio di Guardia.

Il servizio di Guardia Medica è istituito in favore di tutti i cittadini al fine di dare “continuità” nelle 24 ore al servizio svolto sia dal Medico di Medicina Generale che dal Pediatra di Libera Scelta ed è attivo nelle ore notturne, il sabato e la domenica e nei giorni prefestivi e festivi infrasettimanali.

Può essere attivato per prestazioni non differibili, cioè che non possono essere rimandate alla valutazione del Medico di Famiglia, è domiciliare e si attiva telefonando, per tutta la provincia di Savona, gratuitamente al numero verde 800556688.

Tutte le notti e i festivi 11 Guardie Mediche operano contemporaneamente nel territorio della provincia di Savona. Nel corso del 2014 i Medici hanno effettuato 11.595 visite di cui il 27,68% nella zona di Savona ed oltre l’11% nel territorio di Varazze. Per 14.591 utenti inoltre il servizio ha fornito consigli telefonici e per 1.362 casi si è ritenuto di attivare il servizio del 118 per l’invio di un’ambulanza ed il trasporto al Pronto Soccorso.

La Continuità Assistenziale è indirizzata a tutte le fasce di età della popolazione ed è gratuita per tutti i residenti nell’ambito della Regione Liguria e per tutti coloro che sono iscritti temporaneamente nell’anagrafe sanitaria e a pagamento per i residenti fuori Regione non iscritti all’anagrafe sanitaria

Proprio con le quote degli assistiti “fuori regione” è stato reso disponibile un fondo cospicuo da utilizzare per migliorare il Servizio stesso. Da questo fondo sono stati spesi € 30.000 per l’acquisto delle due nuove Panda che verranno utilizzate nel polo di Savona città e di Celle-Varazze.

“È importante in un periodo così difficile dal punto di vista economico” spiega il Direttore Flavio Neirotti “riuscire a reinvestire quote del contributo degli utenti direttamente nel servizio stesso per rendere più efficiente e sicura l’attività. Un sincero grazie va rivolto ai Medici della Guardia Medica che svolgono questo importante lavoro e che hanno collaborato a rendere possibile questo investimento.”