Alassio: il VI Memorial Bartolomeo Marchiano diventa internazionale

Alassio. Giunta al sesto anno consecutivo, la manifestazione dedicata Marchianoal grande gourmet della “Baia del Sole” riprende lo spirito originario e punta decisamente sulla filosofia di vita che da sempre ha contraddistinto il patron del Memorial, Angelo Marchiano: la valorizzazione del talento.

Dopo l’edizione dello scorso anno che ha visto i grandi maestri di cucina protagonisti insieme alle alunne del corso di enogastronomia dell’edizione in “Rosa” organizzata in collaborazione con Alassio Donna, FIDAPA, Zonta e Donne del Vino sotto l’egida del Lions Club della Baia del Sole, il Memorial Bartolomeo Marchiano e i giovani talenti del “Giancardi” si preparano per la sfida dell’esposizione Universale di Milano 2015, con il VI Memorial Bartolomeo Marchiano, patrocinato e promosso dai Discepoli di Auguste Escoffier.

La Scuola alberghiera della Città del “Muretto” avrà l’onore, insieme al “Migliorini” di Finale Ligure, al “Bergese” di Sestri Ponente e al “Casini” di Spezia, di aprire, il prossimo 23 maggio, con i laboratori del “Fare”, le quattro settimane della Regione Liguria ad EXPO 2015.

Le finalità del VI Memorial Bartolomeo Marchiano, svolto in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Alassio, l’Ambasciata dello Zimbabwe e con l’Ordine Internazionale dei Discepoli di Auguste Escoffier, sono quelle di unire i territori, promuovere il turismo attraverso i grandi cuochi della Liguria e dell’Italia, per riappropriarci della nostra civiltà attraverso le origini della tradizione gastronomica, per passare alle generazioni future di chef la gloria e i sapori della nostra cucina tipica e della cultura dell’ospitalità.

Una collaborazione che vedrà il ritorno ai fornelli del “Giancardi” del presidente italiano dell’Ordine dei Discepoli, professor Francesco Ammirati che, insieme al “discepolo” e maestro di cucina Renato Grasso firmeranno il menu della serata di gala del prossimo 15 maggio che concluderà il concorso dedicato ai giovani talenti e alle eccellenze della Liguria.

Al termine del percorso formativo, che vedrà scontrarsi gli alunni delle classe terminali nell’elaborazione del menu per la serata conclusiva della rassegna gastronomica, ai migliori allievi sarà consegnato il piatto dei Discepoli di Auguste Escoffier.