Le biciclette di Granducato e due opere di Sergio Giusto e Rossana Rivolta per celebrare la “Grande Partenza” del Giro d’Italia

Il pittore Sergio Giusto e la ceramista Rossana Rivolta hanno donato una delle Giusto Rivolta Cangiano Tomatisloro opere al comune di Albenga, create in occasione della “Grande Partenza” del 10 maggio- tappa del Giro che partirà da Albenga. “È bellissimo che la città abbia risposto con spontaneità a questo evento e che artisti affermati come Rivolta e Giusto, abbiano offerto le loro opere in dono, gesto che ci fa comprendere quanto sia sentito questo grande appuntamento sportivo”, commentano il sindaco Giorgio Cangiano, il vice sindaco Riccardo Tomatis.

Spiega Sergio Giusto: “ho creato un’Opera che dono al Comune di Albenga inricordo del grande evento del ‘Giro d’Italia’. La mia ispirazione è stata quella di far ‘transitare’ i ciclisti tra i simboli di Albenga, quindi tra le magnifiche torri del centro storico, le squisite primizie, e il re di queste granducatoterre: l’ulivo. Il tutto rappresentato in stile surreale magico che è la caratteristica di tutti i miei lavori. Mi auguro di esserci riuscito”. Le piastrelle di Rossana Rivolta – in arte Rori – sono bassorilievi su piastrella in ceramica che creano la sensazione del movimento, della corsa.

Le “biciclette” di Francesco Granducato saranno invece tra le protagoniste degli allestimenti della manifestazione Fior d’Albenga, quest’anno dedicata appunto al Giro d’Italia in occasione della sua tappa ingauna. Saranno infatti le biciclette, oggetto delle sue creazioni e trasformazioni a trovare palcoscenico a essere esposte in alcuni luoghi della città a dare un volto “originale” e a decorare con fantasia e colore gli arredi urbani della città di Albenga.