Sviluppo culturale e turistico della città: Savona punta sulle sponsorizzazioni e l’art bonus

Con proprio Atto di indirizzo la Giunta Comunale di Savona apre una nuova Savona Palazzo del Comunestagione di collaborazione con i soggetti privati presenti sul territorio che intendano contribuire allo sviluppo culturale e turistico della città. «In una fase così critica della finanza pubblica come quella attuale, l’impiego di strumenti che consentano di integrare il bilancio comunale con risorse esterne è particolarmente strategico»: «L’Amministrazione Comunale di Savona vanta un’esperienza virtuosa che già dal 2007, mediante l’utilizzo di specifici accordi di sponsorizzazione, ha consentito di mantenere inalterata l’erogazione dei servizi culturali, pur in presenza di contrazioni delle risorse stanziate a bilancio, e anzi di implementare alcuni interventi quali ad esempio la stagione artistica Savona Estate».

RobertoMichels

Le risorse reperite mediante accordi di sponsorizzazione, che hanno permesso entrate nei capitoli di bilancio comunali o che sono state erogate direttamente ai soggetti organizzatori di eventi e manifestazioni, hanno permesso, unitamente al tradizionale sostegno di istituzioni quali Fondazione De Mari e Regione Liguria, di programmare ogni anno manifestazioni ed eventi culturali e turistici di grande richiamo, dall’Estate al Capodanno, ma anche di sostenere la gestione dei musei civici, garantendone la fruizione al pubblico.

ALCUNI DATI: 1.614.000 € l’ammontare delle risorse investite dal 2007 al 2014 da sponsor privati su attività e iniziative promosse dal Comune di Savona; 36 le aziende sponsor che dal 2007 al 2014 hanno voluto abbinare la loro immagine alla Città di Savona delle quali una decina di “main sponsor” che hanno impegnato importi annuali superiori ai 20.000 €; 67% l’incidenza delle sponsorizzazioni private sulla stagione “Savona Estate 2014” (Priamar, Darsena, Centro storico, lungomare, non includendo la stagione lirica).

NUOVI STRUMENTI PER L’ANNO 2015: SPONSORIZZAZIONI E ART BONUS – La modalità della sponsorizzazione (già prevista dal codice dei contratti D.L.gs n. 163/2006) è oggi affiancata dalla nuova modalità “Art Bonus” introdotta dalla cosiddetta legge Franceschini (D.L n.83/2014 convertito in Legge n.106/2014 relativo a “Misure urgenti per la tutela del patrimonio culturale della Nazione e per lo sviluppo della cultura”). L’Atto di indirizzo della Giunta prevede la pubblicazione sul sito internet comunale di due Avvisi pubblici per proporre ai soggetti privati interessati di intervenire tramite le due modalità. Il privato può optare per un ruolo da “sponsor” oppure da “mecenate”.

SPONSORIZZAZIONI: prevedono la stipulazione di contratti e di accordi di collaborazione che sanciscano un rapporto sinallagmatico tra le parti, tale per cui a fronte del finanziamento corrisposto dal privato per la realizzazione di un evento proposto dal Comune, quest’ultimo si impegna a veicolare l’immagine il nome e/o il marchio e/o il segno distintivo e/o i prodotti indicati dallo sponsor, attraverso l’inserimento del marchio dello sponsor nei materiali promozionali realizzati dal Comune di Savona (stendardi, depliants, manifesti, banner) e citazione nelle conferenze stampa e nei comunicati stampa.

ART BONUS: ha introdotto una nuova opportunità attraverso cui il Comune può individuare alcuni progetti significativi a cui dedicare eventuali donazione di soggetti privati o soggetti giuridici e questi possono destinare qualsivoglia somma a tali progetti, recuperando buona parte dell’importo investito, nei tre anni successivi. L’ ‘Art Bonus consiste in una erogazione liberale che comporta vantaggiose detrazioni fiscali per il soggetto donante, attraverso il recupero del credito di imposta del 65% per il 2014 e del 50% per il 2016, da recuperare in tre anni, ma senza un corrispettivo pattuito in termini di ritorno di immagine per il soggetto che ha disposto l’erogazione liberale;

AMBITI INDIVIDUATI PER LE SPONSORIZZAZIONI – a)Eventi turistici e culturali ricompresi nella Rassegna Estiva 2015: eventi che si prevede di realizzare sul palco del Priamar, nel Centro storico, in Darsena e sul Lungomare, con l’intento di offrire ai cittadini e ai turisti un ventaglio di iniziative diversificate e soprattutto di qualità in continuità con le passate edizioni, visto il grande successo di pubblico riscontrato. A titolo esemplificativo: Opera Lirica nel teatro all’aperto del Priamar; Savona Screen Festival; rassegna Danza al Priamar; Giovedì Musica!; Eventi Bandiera blu sul lungomare e Musica in Darsena; Tonight bus. b) Iniziative culturali e turistiche periodo autunno inverno 2015: eventi diversi quali il “Festival Shakespeare in Town”; Rassegna “Inchiostro d’autore”; allestimenti scenografici natalizi in Piazza Sisto IV ed evento di Capodanno. c)iniziative per la valorizzazione del territorio e delle strutture culturali cittadine a titolo esemplificativo: Musei civici, Fortezza Priamar; manifestazioni turistiche e sportive quali per esempio il Giro d’Italia, la Mezza Maratona. Modalità: il rapporto di sponsorizzazione dovrà essere perfezionato mediante la stipula di un contratto nella forma della scrittura privata e l’importo verrà corrisposto al Comune di Savona con accertamento dell’entrata su apposito capitolo di Bilancio, oppure potrà essere corrisposto direttamente ai soggetti attuatori di iniziative promosse dallo stesso Comune di Savona, mediante modalità esplicitate nell’accordo di sponsorizzazione;

AMBITI INDIVIDUATI PER ART BONUS – Beni a cui destinare le erogazioni per i 3 ambiti di intervento previsti dalla legge: a) interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali e pubblici: Complesso monumentale del Priamar; Complesso monumentale del Brandale; Complesso di San Giacomo; Tempietto Boselli; b) interventi per il sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica: Musei civici e siti archeologi; Biblioteca civica, Teatro Civico, Istituto Storico della Resistenza; c) interventi per il sostegno delle fondazioni lirico sinfoniche o di enti e istituzioni pubbliche che, senza scopo di lucro svolgono esclusivamente attività nello spettacolo: Teatro di tradizione dell’Opera Giocosa, Orchestra Sinfonica di Savona, Officine Solimano, Accademia Ferrato Cilea. Modalità: l’erogazione liberale dovrà essere versata su apposito conto corrente intestato al Comune di Savona indicando la causale Art Bonus e l’intervento che si intende finanziare. Le modalità per il recupero del credito d’imposta sono contenute nel D.L. 83/2014 e nella circolare Agenzia delle Entrate del 31 luglio 2014, che verranno allegati all’avviso pubblico per agevolare gli interessati).

Il Comune si impegna a comunicare al Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo l’ammontare delle erogazioni secondo le modalità stabilite dal Decreto Legge.

Il piano è stato presentato oggi presso la Sala Giunta di Palazzo Civico: il  Sindaco di Savona Federico Berruti e l’Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Elisa Di Padova hanno illustrato in una conferenza stampa le procedure relative a sponsorizzazioni e art bonus.

Ultima revisione articolo: